Notizie locali
Pubblicità

Sport

F.C. Messina, niente da fare: l'affaire fidejussione costa la serie C. Anche il collegio di garanzia del Coni ha detto no

Discusso e respinto il ricordo. In serie C va il Picerno

Di Redazione

Niente da fare il Football Club Messina. La Sezione del Collegio di Garanzia sulle controversie in materia di ammissione/esclusione dai campionati professionistici, presieduta da Raffaele Squitieri, ha infatti "respinto il ricorso presentato, il 30 luglio, dalla società contro la Federcalcio e la Lega Pro per l’annullamento del comunicato pubblicato in data 28 luglio 2021, con il quale è stata respinta la domanda di ammissione al Campionato di Serie C 2021/2022 della stessa società F.C. Messina s.r.l". 

Pubblicità

Dunque le certezze ed i festeggiamenti al termine della finale play off, per il Fc Messina, sono svaniti nel nulla quando il Consiglio Federale ha bocciato la domanda di ammissione da parte della società peloritana. In C ci va dunque il Picerno, terzo nella graduatoria dopo la rinunciataria Aglianese e, appunto, il Fc Messina. Covisoc e Consiglio Federale non hanno ritenuto valida la fideiussione rilasciata dall’ufficio londinese di Queens Court 2 della Credit Glorious Property Holdings Ltd., banca con un capitale sociale di 150.000.000 di sterline ma non iscritta nelle liste della Banca d’Italia e quindi non valida per la LegaPro. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA