Notizie locali
Pubblicità

Sport

Fallimento del Calcio Catania, giudici in camera di consiglio: le 3 decisioni possibili

In mattinata si è svolta l'udienza sulla richiesta della Procura: ai raggi X la situazione patrimoniale della società. E in serata il club rossazzurro ha preso atto delle dimissioni dell’amministratore unico Nico Le Mura

Di Giovanni Finocchiaro

Potrebbe arrivare entro un paio di giorni l'esito dell'udienza fallimentare che riguarda il Catania. Il collegio è riunito per esaminare gli incartamenti dopo che in mattinata si è svolta l'udienza sulla richiesta della Procura.

Pubblicità

Per oltre un'ora e un quarto è stata passata in rassegna l'esposizione debitoria e il rischio di una possibile crescita, vista la vasta attività in atto in questa stagione. Per il club rossazzurro erano presenti l'amministratore unico Nico Le Mura accompagnato dall'avvocato Munzone, la Sigi era rappresentata dall'avvocato Augello. 

Sono stati chiesti documenti e relazioni tecniche sulla gestione recente. I riferimenti erano i tre bilanci relativi agli ultimi esercizi e una relazione dettagliata sulla situazione patrimoniale. Sono state anche chieste evidenze di possibili trattative per il coinvolgimento di nuovi investitori. Ma serve una ricapitalizzazione e in questo senso sono stati interrogati i legali delle parti. 

Alla fine il giudice si è riservato di decidere in un successivo momento, cioè entro pochi giorni, poche ore probabilmente. Le soluzioni restano tutte aperte: il giudice potrebbe rigettare l’istanza della Procura, accettarla decretando il fallimento del Calcio Catania, o nominare un commissario.

Intanto in serata il club rossazzurro ha preso atto delle dimissioni dell’amministratore unico Nico Le Mura, già irrevocabilmente rassegnate due mesi addietro ed efficaci, secondo le disposizioni del codice civile, dal momento dell’accettazione dell’incarico da parte del nuovo amministratore. "Sport Investment Group Italia - si legge in una nota - ringrazia Nico Le Mura per il lavoro svolto nell’arco del mandato, caratterizzato da una virtuosa gestione economica, e per l’apporto garantito con grande senso di responsabilità e spirito di sacrificio in regime di prorogatio. L’assemblea dei soci ha provveduto a nominare amministratore unico il dottor Sergio Santagati, già direttore commerciale e marketing del nostro club: al manager catanese, i migliori auguri di buon lavoro". 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA