Notizie locali
Pubblicità

Sport

I giocatori del Palermo e del Catania insieme per far da mangiare ai senzatetto al Pala Spedini

Ad unire le due squadre la trasmissione Le Iene e l'alluvione che ha travolto la città etnea

Di Giovanni Finocchiaro

Il derby della sensibilità lo hanno vinto tutti e due. Perché oltre che a incrociarsi in campo e dare vita a battaglie all'insegna di orgoglio e agonismo, i giocatori di Palermo e Catania hanno dato vita a una serata di solidarietà che sta facendo il giro d'Italia.

Pubblicità

Grazie all'organizzazione della trasmissione Le Iene e dell'inviato Ismaele La Vardera (che è fra l'altro nato a Palermo) alcuni giocatori rosanero ieri hanno raggiunto il capoluogo etneo, dirigendosi nel palasport vicino lo stadio in cui hanno trovato rifugio alcuni sfollati e senzatetto. Con la rappresentanza del Catania hanno servito i pasti agli ospiti del palasport portando una parola in più di conforto.

Il reportage andrà in onda venerdì (domani) su Italia 1. I rappresentanti del Palermo erano accompagnati dall'addetto stampa Gaetano Lombardo e dal dirigente Sirchia, capitanati dal tecnico Mario Santana, da Ivan Marconi, Marco Perrotta e dal capitano della Primavera Francesco Parisi. Tutti hanno incontrato i rossazzurri Mariano Izco, Andrea Russotto, Luca Calapai e Leon Sipos, accompagnati dall'addetto stampa Angelo Scaltriti e dai dirigenti Passanisi e Santagati e dal socio Sigi, Baudo.

 Il Palermo a tarda notte, dopo un blitz in corso Sicilia per osservare i danni al centro storico e la situazione dei senzatetto, ha riposato in un albergo etneo e in mattinata è partito per far rientro a casa.

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese ha portato il messaggio istituzionale e quello personale, così come sono arrivati i messaggi del presidente del Palermo, Dario Mirri e del presidente della Sigi, l'avvocato catanese Giovanni Ferraù, assenti per motivi di lavoro. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: