Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il cavaliere catanese Gabriele Carrabotta è primo in Sicilia nel salto ad ostacoli

Il massimo evento di interesse regionale ha visto scendere in campo oltre 300 binomi provenienti da l'Isola

Di Redazione

È Gabriele Carrabotta il nuovo campione regionale di salto ostacoli di equitazione 2022. Il cavaliere catanese del New Eagles Club si è aggiudicato il titolo oggi, domenica 5 giugno, negli impianti dell’ADIM di Augusta, che hanno ospitato la tre giorni targata FISE Sicilia. Il massimo evento di interesse regionale ha visto scendere in campo oltre 300 binomi provenienti da tutta la Sicilia. In sella a Faluky, Carrabotta è salito sul primo gradino del podio, in forza di una terza giornata praticamente perfetta che l’ha visto protagonista di un doppio zero. Sommato alle 7,72 penalità delle prime due giornate, il doppio netto realizzato da Carrabotta è stato fondamentale per la vittoria. Lotta serratissima per gli altri due posti del podio. La medaglia d’argento con un totale di 9,175 è andata alla catanese Elisabetta Vacirca in sella a Cassus Blu. Nell’ultima prova a due manches di oggi l’amazzone del C.I. Valverde ha messo a segno un percorso netto nella prima frazione di gara e 4 penalità nella seconda. 

Pubblicità

Medaglia di bronzo per un giovanissimo palermitano, che mette in bacheca questo terzo posto nell’anno in cui è avvenuto l’esordio nelle gare di secondo grado. Allò ha chiuso la gara odierna con un percorso netto nella prima prova e un errore nella seconda totalizzando 9,175 penalità nelle tre giornate di gara. Seguono in classifica al quarto posto la catanese Sveva Smiroldo su Carioca (La Cuadra Asd), mentre al quinto l’amazzone di Castelvetrano, tesserata per il C.I. Caccamo, Gaia Cancemi in sella a Sirthago de Brekka. A indossare la medaglia d’oro nel Campionato assoluto 1° grado è Gaia Barone, amazzone ragusana de La Cuadra Asd, in sella a Favoriet S, che ha preceduto sul podio il palermitano Giuseppe Genuardi (Asd Sporting Wolf), argento in sella a La Peppa. Medaglia di bronzo per il cavaliere di casa, tesserato per l’Adim, l'augustano Alfredo Bordieri su Autotrasporti fratelli Bordieri Ari de Kreisker. 

Al quarto posto Salvatore Sambito (Noto; La Contea di Modica Asd) in sella a Filius S, mentre al quinto la giovanissima dodicenne catanese (C.I. Valverde) Maria Vittoria Ciancico su Heart Beat vd Bisschop. Momenti di grande emozione sono stati registrati nella giornata di sabato, quando Il Comitato FISE Sicilia in un’occasione come quella dei Campionati Regionali, ha voluto premiare la squadra che la scorsa settimana a Roma in occasione dello CSIO di Roma- Piazza di Siena ha vinto la Coppa del Presidente 2022, riportando in Sicilia il titolo che mancava dal lontanissimo 1993. A ricevere una targa realizzata per l’occasione sono stati il capo equipe Bruno Nasisi, Giuseppe Genuardi (Palermo; Asd Sporting Wolf) su La Peppa, Martina Gervasi (Siracusa; Horse Paradise Asd) su Cascatina della Caccia, Sara Sangregorio (Siracusa; Centro Equestre Aretuseo) su Flounder, Alfredo Bordieri su Autotrasporti F.lli Bordieri Idara (Augusta; Adim) e Rosario Floriddia (Modica; C.I. Caccamo) su For the best Roy Weel. Riconoscimenti sono stati consegnati anche agli istruttori dei ragazzi. 

"Il mondo dell’equitazione siciliana - ha detto Fabio Parziano, presidente del comitato FISE Sicilia - ha vissuto questa edizione dei Campionati Regionali con uno spirito molto particolare. Riportare un successo come quello ottenuto a Piazza di Siena e potere festeggiare i ragazzi in occasione della massima competizione regionale ha regalato momenti di grande orgoglio, non solo per i ragazzi ma anche per il numeroso pubblico presente che non ha fatto mancare il suo calore e la sua soddisfazione per una vittoria così importante". "I Campionati di Augusta hanno confermato il trend di crescita del livello dei nostri binomi. A tutti i vincitori di medaglia, agli istruttori e ai genitori devono andare i complimenti del Comitato Regionale", ha concluso Parziano. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA