Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Messina spreca troppo, la Virtus Francavilla vince su rigore

Di Manuel Pernice

Peccato,  perchè ai punti il Messina avrebbe meritato di più. È il rigore di Patierno a condannare i peloritani alla seconda sconfitta stagionale. Penalty concesso dopo un contatto dubbio tra Versienti e Pierno. Il forcing finale dei peloritani non viene premiato, nonostante le diverse occasioni create dai biancoscudati.

Pubblicità

 

 

Il primo “squillo” del match è della Virtus Francavilla. Maiorino prova a “spaccare” la porta da distanza siderale. Daga è attento e sventa il pericolo. Il Messina risponde poco dopo con Grillo che approfitta dell’incertezza di Avella e la mette in mezzo. La difesa pugliese sventa in extremis. I pugliesi  aumentano i giri del motore e al 17’ sfiorano il vantaggio. Conclusione di Cisco, Daga si “accartoccia” e respinge, sulla sfera si avventa Tchetchua che spedisce clamorosamente a lato. Il Messina risponde colpo su colpo. Al 24’ Balde trova un pertugio in area e conclude. Tiro deviato che termina di un soffio a lato. Da qui in poi il match cala di intensità. Ma al 38’ c’è una fiammata dei padroni di casa. Maiorino serve un “cioccolatino” per Patierno. L’attaccante pugliese grazia i peloritani non inquadrando la porta.

Nella ripresa il tecnico Auteri butta nella mischia Curiale e Iannone al posto di Grillo e Zuppel. Ma al 60’ cambia il copione del match. Contatto in area tra Versienti e Pierno, l’arbitro concede il penalty. Alla battuta va Patierno che spiazza Daga e firma il vantaggio. Dopo il gol incassato il Messina si smarrisce per qualche minuto. La Virtus Francavilla prova ad approfittarne con Carella, ma da ottima posizione grazia i peloritani. Da qui in poi è il Messina a prendere il centro del ring. Al 68’ Versienti scodella per Iannone che di testa spedisce di poco alto. Il tecnico Auteri aumenta il peso offensivo gettando nella mischia Fiorani e Iannone. E al 77’ è proprio Fiorani che prova a “spaccare” la porta dalla distanza. Avella vola e blinda la porta. Nei minuti finali, con la forza della disperazione, il Messina si catapulta in avanti. Al 90’ Balde si invola verso l’area di rigore, ma Caporale in scivolata respinge in angolo. Proprio sugli sviluppi del  corner i peloritani hanno un’altra ghiotta occasione con Iannone. Ma la sua conclusione al volo termina in curva.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: