Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Milan ci prova ma il Liverpool è troppo forte: rossoneri fuori dall'Europa

La squadra di Pioli illude i quasi 60 mila di San Siro con il gol di Tomori, ma i Reds con Salah e Origi ribaltano il risultato

Di Redazione

Il Milan esce di scena dall’Europa dopo la sconfitta in rimonta patita a San Siro contro un Liverpool che passa meritatamente per 2-1. Per la squadra di Pioli arriva una sconfitta che la condanna così all’ultimo posto nel girone, con il Liverpool che invece festeggia il sesto successo in altrettante gare in questa Champions League. Il diavolo tornerà in campo sabato sera a Udine per difendere il primato in serie A. La prima fase della gara è equilibrata, ma sono comunque gli uomini di Klopp a farsi preferire in fase di pressing e di palleggio. Nonostante le difficoltà, i padroni di casa riescono comunque a sbloccarla al 29'. Messias batte un bel corner a rientrare dalla destra per Romagnoli che sfiora il pallone e impegna Alisson, che deve respingere trovando però Tomori pronto a ribattere in rete a porta vuota per l’1-0. La reazione degli inglesi è immediata e al 36' pareggiano i conti. Oxlade-Chamberlain salta troppo facilmente Kessié calciando poi verso la porta. Sulla parata non perfetta di Maignan si avventa Salah, che di sinistro mette dentro l’1-1 a porta quasi vuota. Il primo tempo si chiude quindi in parità. La rimonta dei reds si completa al 10' della ripresa quando Tomori, fino a quel momento il migliore dei suoi, sbaglia uno stop facile regalando la sfera a Mané, che calcia in porta trovando la prima respinta di Maignan che viene però superato dal tap-in di testa a porta sguarnita di Origi.

Pubblicità

I ragazzi di Pioli provano a reagire al 16', quando Messias serve Krunic al limite che calcia di prima intenzione con la palla che esce non di molto. Al 24' Origi sfiora la doppietta con un colpo di testa che sibila il palo dopo una marcatura troppo leggera della coppia centrale avversaria. Ibrahimovic e compagni si svegliano solo al 40' quando Bakayoko recupera palla verticalizzando bene per Kessié, che sceglie però un pallonetto troppo molle su Alisson in uscito facendosi sbarrare la strada dal portiere brasiliano. In pieno recupero, Oxlade-Chamberlain si mangia un gol in contropiede, ma il risultato non cambierà più. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA