Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Verona si lega al Trastevere, 'lavoreremo sui giovani'

Accordo collaborazione tra Hellas e squadra di Roma, ora in D

Di Redazione

ROMA, 21 APR - Il Verona si lega al Trastevere. Nel giorno del Natale di Roma nasce infatti uno stretto rapporto di collaborazione tra la società veneta che milita in Seie A e la terza squadra della Capitale attualmente terza nel girone F della Serie D e che negli anni scorsi ha ripetutamente sfiorato la promozione in C. E in un caso, al termine della scorsa stagione, ha anche dovuto rinunciare al ripescaggio in terza serie per mancanza, stadio Olimpico a parte, di un impianto omologato per la C in tutta l'area metropolitana di Roma. L'accordo di scouting e intercambio con l'Hellas gialloblù ("una collaborazione che veicoli giocatori da Trastevere a Verona ma anche da Verona a Trastevere", fanno sapere dal club del Rione) è un passo in avanti importante per la società del presidente Pier Luigi Betturri, che guarda anche al di fuori dei confini romani mantenendo ben salda la propria identità. Secondo il dg dei trasteverini Ettore Placidi, "diamo il via ufficialmente a questa nuova collaborazione, ci conosciamo anche di persona con il gruppo di lavoro dell'Hellas e per noi è un momento molto importante. Sarà una collaborazione aperta e con un occhio particolare verso il settore giovanile, sul quale da sempre la società ha puntato e continua a puntare molto". Gli fa eco Luca Monese, responsabile affiliazioni e area scouting del club scaligero, per il quale "l'aspetto della crescita è fondamentale per chi collabora con noi. L'Hellas si sta ritagliando uno spazio importante negli anni, non solo per quanto riguarda la prima squadra ma anche per quanto riguarda i giovani. Vogliamo essere presenti sul territorio e aiutare il più possibile chi crede in noi e la nostra filosofia. Col Trastevere siamo in linea con l'idea di crescita dei ragazzi, vogliamo dare loro maggiori possibilità di essere visti". Il coordinatore dell'attività di base dell'Hellas Verona, Daniele Cristofori sottolinea invece la capacità dei due club di formare ragazzi pronti per fare il grande salto. "Tra noi e il Trastevere - dice - ci sono punti in comune, abbiamo saputo costruire elementi che sono poi approdati tra i professionisti, e anche il Trastevere ha dato prospettive ai suoi ragazzi. Per noi è una bellissima opportunità".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA