Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Barcellona torna su Lautaro, l'Inter è costretta a cedere

Anche la permaneze di Cristiano Ronaldo alla Juventus è tutt'altro che scontata

Di Redazione

Molte delle strade del calciomercato conducono in Portogallo: i lusitani martedì esordiranno nell’Europeo contro l’Ungheria. Tra Covid (oggi Cancelo è risultato positivo) e trattative in evoluzione, il raduno della selezione del ct Santos non sembra trovare pace. Il caso del momento è senza dubbio legato al futuro di Cristiano RONALDO. La sua permanenza alla Juve è tutt'altro che certa, ma il suo destino lo deciderà solo dopo la fine del torneo. 
 Ronaldo non è comunque il solo calciatore al centro dei vari rumor di mercato: Milan e Inter, infatti, stanno studiando rispettivamente i casi di DALOT (chiamato dalle vacanze a Dubai per sostituire Cancelo) e JOAO MARIO. Per il primo i rossoneri stanno studiando il rinnovo del prestito dal Manchester United, mentre per il secondo Marotta e Ausilio vorrebbero guadagnare almeno 7,5 milioni dalla sua cessione; per il momento, però, lo Sporting Lisbona non sembra intenzionato ad andare oltre i 5. Due situazioni che comunque sembrano destinate a trovare uno sbocco.

Pubblicità

Più complesso, invece, il caso LAUTARO. Non più tardi di un mese fa il centravanti argentino parlava di una permanenza a Milano, a prescindere dall’addio di Antonio Conte, ma non aveva fatti i conti con le casse dell’Inter. Zhang è costretto a cedere e per questo il Barcellona è tornato prepotentemente sull'attaccante argentino. 
 Nell’operazione, però, oltre una base cash, potrebbe finire anche EMERSON ROYAL, rientrato dopo il prestito al Betis Siviglia. Il giocatore era già stato reinserito nel casting nerazzurro per il dopo HAKIMI e forte di questo i blaugrana puntano a inserirlo nell’affare come contropartita per abbassare il costo del cartellino.

Da Barcellona, poi, dovrebbe esserci un altro esterno in uscita, stiamo parlando di JUNIOR FIRPO. Sul calciatore si è inserito il Milan, con la trattativa che sarebbe al momento ferma vista la differenza tra domanda e offerta. Non tanto sul piano economico della proposta, quanto sulle modalità. 
 I blaugrana vorrebbero cederlo a titolo definitivo inserendo almeno un obbligo di riscatto legato a un determinato numero di presenze, mentre Maldini non vorrebbe andare oltre il diritto di riscatto per per non appesantire ulteriormente le casse del club. Nuovi aggiornamenti sono previsti nel corso della prossima settimana, mentre non è certo che il Leicester torni a bussare alla porta dell’Atalanta per GOSENS. Dopo CASTAGNE, le Foxes vorrebbero portare in Inghilterra anche l’esterno tedesco, ora impegnato nell’Europeo. La prima offerta da 20 milioni è stata rispedita al mittente e da Bergamo fanno sapere che per sedersi a trattare ne serviranno almeno 30. Una differenza notevole che potrebbe bloccare la trattativa sul nascere.

Viaggia su ben altri binari, invece, il ritorno di BUFFON a Parma. Il portiere, nonostante i 43 anni, non ha intenzione di fare la riserva di lusso e per questo potrebbe regalarsi la squadra dove ha esordito per il suo finale di carriera. Il sì sembra vicino e l'ex compagno Maresca, oggi tecnico degli emiliani, lo aspetta per tornare di nuovo in Serie A. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA