Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Catania a Pagani perde la partita ma anche un po' di credibilità

Contro un avversario in 10, i rossazzurri non sfruttano un rigore a favore e finiscono per prendere il gol del ko: una sconfitta che ridimensiona gli etnei

Di Giovanni Finocchiaro
-
Paganese-Catania 1-0

PAGANESE: (3-5-2): Baiocco 8; Sbampato 6 (dal 6' s.t. Scanagatta 6), Murolo 6, Schiavi 6,5 (dal 36' s.t. Schiavino s.v.); Sussi 5, Cretella 6, Vitiello 6,5 (dal 12' s.t. Zito 6,5), Tissone 6,5 (dal 13' s.t. Volpicelli 6), Manarelli 6,5; Castaldo 6,5, Guadagni 6 (dal 1's.t. Diop 7,5). all. Grassadonia 7.

Pubblicità

CATANIA (4-3-3): Stancampiano 4,5; Calapai 5, Ercolani 5, Monteagudo 5,5, Pinto 4,5; Rosaia 5(dal 18' s.t. Biondi 5,5), Maldonado 4,5, Provenzano 5 (dal 31' s.t. Greco 6); Ceccarelli 5,5 (dal 15' s.t. Russini 5,5), Sipos 5 (dal 18' s.t. Moro 4,5), Russotto 6 (dal 15' s.t. Piccolo 6). All. Baldini 5,5.

ARBITRO: Maggio di Lodi 6.

RETE: Diop al 24' s.t.

Un tempo o quasi in superiorità numerica, un rigore sbagliato, un gol beccato anche ingenuamente. Il Catania va in tilt a Pagani e perde una partita che nella ripresa s'era anche messa bene per l'espulsione di Sussi ma soprattutto per l'occasione dagli undici metri che Ceccarelli si è fatto neutralizzare da Paolo Baiocco, il migliore in campo per i padroni di casa. E, nel finale, gli attacchi dei rossazzurri non sono stati continui, anche se Baiocco ha parato tutto, specie il colpo di testa di Greco. Un ko che ridimensiona pericolosamente una squadra, quella etnea, che aveva dato segnali confortanti contro l'Andria.

Nel primo tempo tenta subito Ceccarelli su angolo di Russotto e sfiora il vantaggio. Risponde la Paganese con il tentivo di Tissone al volo, Stancampiano respinge con i pugni e poi si ripete sul colpo di testa di Guadagni deviando in angolo.

Insiste il Catania chiudendo il primo tempo con il tentativo di Provenzano, ma all'inizio del secondo tempo i rossazzurri assediano al Paganese cercando la via del gol con Sipos soprattutto. Il centravanti davanti a Baiocco fallisce da posizione favorevolissima. Ceccarelli tenta da lontano e Baiocco respinge in tuffo. C'è un rigore che il Catania guadagna al 6' s.t. con Russotto servito da Rosaia ma bloccato irregolarmente da Sussi che viene espulso (secondo giallo). Ceccarelli dagli undici metri fallisce, indirizzando a sinistra. Baiocco si tuffa e neutralizza.

La Paganese in dieci tenta di resistere. Grassadonia inserisce forze fresche per tenere testa alle geometrie rossazzurre. Gli ospiti però rischiano per l'iniziativa di Castaldo (12') con palla deviata in angolo. Baldini cambia gli esterni (dentro Piccolo, all'esordio, e Russini) inserendo anche Biondi su Rosaia e Moro al posto di Sipos.

Quando tutto sembra comunque a vantaggio dei rossazzurri, arriva di gol di Diop che, su lancio lungo, resiste alla mancatura di Ercolani e con un diagonale alto beffa anche Stancampiano. Biondi cerca subito di rimediare, ma il colpo di testa finisce a lato.

Ma il Catania non riesce a dominare il match nonostante la superiorità e quando riesce a creare azioni pericolose, trova un super Baiocco a rimediare. Accade a 7' dal termine con il colpo di testa di Greco su assist di Piccolo. Il portiere vola salvando letteralmente il risultato.

La Paganese nel finale sfiora il bis su punizione di Zito dopo un'azione avviata da un colpo di tacco di Castaldo e una fuga di Diop fermata irregolarmente da Monteagudo. All'ultimo istante c'è una punizione che Maldonado calcia bassa e Baiocco s'esibisce nell'ennesima parata importante.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA