Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Messina spreca, la Juve Stabia ringrazia e vince

Sconftta immeritata dei peloritani. Un solo tiro in porta basta ai campani per conquistare i tre punti. Giallorossi vicini al gol del vantaggio nel primo tempo. Dopo la rete di Stoppa, gli uomini di Capuano sfiorano il meritato pari con Adorante, Balde e Fazzi


 

Di Manuel Pernice

Una sconfitta che brucia tanto. Il Messina viene punito da Stoppa nell'unica occasione concessa alla Juve Stabia. E in fase offensiva si divora almeno quattro palle gol clamorose. Su tutte l'incredibile errore di Adorante che conclude sul fondo a porta spalancata. Alla fine arriva la prima sconfitta della gestione Capuano. Probabilmente nella miglior partita giocata. Adesso la classifica si complica ancora di più. Quattro punti di distanza dalla salvezza diretta. Avvio ordinato del Messina. Squadra corta che non lascia spazi alla Juve Stabia. Ed é proprio la squadra di Capuano a provarci di più. Al 18' i peloritani protestano per una trattenuta in area su Vukusic. Ma per l'arbitro non c'é nulla. Due minuti dopo Morelli impegna il portiere Sarri. La Juve Stabia non trova il bandolo della matassa. Rizzo prova a svegliare i campani dal torpore. Ma la conclusione si spegne sul fondo. Messina sornione che aspetta il momento giusto per colpire. Al 27' i peloritani flirtano con il vantaggio. Cinaglia rischia un clamoroso autogol, ma Sarri salva tutto. 

Pubblicità


Nella ripresa il tecnico peloritano aggiunge quantità in mezzo al campo.  Konate al posto di Catania. Il primo lampo della ripresa é giallorosso. Adorante borseggia il pallone a Tonucci e si invola in area. La sua conclusione, però, é bloccata da Sarri. Al 60' la Juve Stabia sblocca il match. Sulla respinta di testa di Carillo si avventa Stoppa che fa secco Mikulic e deposita alle spalle di Lewandowski. Alla prima vera occasione i campani, dunque, puniscono il Messina. Il tecnico Capuano prova a dare una scossa. Dentro Goncalves e Balde per Morelli e Simonetti. Al 72' il Messina sfiora il pari. Miracolo di Sarri sull'incornata di Mikulic, sulla sfera si avventa Adorante che a porta vuota conclude incredibilmente fuori.

I peloritani continuano a spingere. Al 77' gioco di prestigio di Balde, ma Sarri é provvidenziale e salva il risultato. Un minuto dopo Fazzi prova a "spaccare" la porta da posizione difficile. La sfera esce fuori di un'unghia. Adesso é un monologo peloritano. Al 83' Vukusic imbecca Balde che ubriaca un difensore ma conclude in "bocca" a Sarri. Nei minuti finali la Juve Stabia serra le fila. E il castello difensivo campano riesce a resistere agli attacchi dei peloritani. Le "vespe" trovano il primo acuto tra le mura amiche. E il Messina la prima sconfitta della gestione Capuano.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: