Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Messina "targato" Capuano brinda a Potenza

Vittoria dei peloritani reduci da quattro sconfitte consecutive tra campionato e Coppa Italia. Esordio con il botto del nuovo tecnico ingaggiato dopo l'esonero di Sullo

Di Manuel Pernice

Sporchi e cattivi. Il Messina targato Ezio Capuano brinda con una vittoria all'arrivo del nuovo tecnico. Una partita "pazza", i peloritani sono stati bravi a rimanere sul pezzo, lottando su ogni pallone. E le sostituzioni hanno cambiato il volto del match. Assist di Gonçalves e gol di Fofana che regalano ossigeno alla classifica. Per la gioia degli ultras che sono tornati a seguire la squadra.

Pubblicità

Il primo squillo del match è del Potenza al 17'. Incornata di Gigli respinta dal portiere. Sulla ribattuta Zenuti spara alto. E il Messina? Compatto nella fase difensiva, non disdegna buone ripartenze. Al 27' i biancoscudati si affacciano in area avversaria. Colpo di testa di Balde che non trova la mira. Cinque minuti dopo il Potenza sblocca il match. Assist di Banegas e tap-in dell'ex Costa Ferreira perso dai radar difensivi peloritani. Il Messina non si scoraggia e si catapulta in avanti. Al 35' i peloritani acciuffano il pari. Morelli ubriaca Costa Ferreira con un tunnel. Cross per Sarzi Puttini che insacca. Tutto il potere di un gol. Il Messina prende fiducia e continua a spingere. Damian prova il jolly dalla distanza: il portiere disinnesca.

Nella ripresa i peloritani passano in vantaggio. Il solito Morelli semina il panico sulla corsia di destra. Cross perfetto per Adorante che di testa trafigge Marcone. Quattro minuti dopo reagisce il Potenza. Volpe rientra sul piede nobile, ma non inquadra lo specchio. Al 66' i padroni di casa acciuffano il pari. Conclusione di Volpe, Lewandowski respinge corto e Banegas deposita in rete. Il tecnico peloritano inserisce forze fresche in attacco. Dentro Russo al posto di Balde. Al 74' il Potenza sfiora il terzo gol. Cross in area svirgolato da Celic con la sfera che si stampa sulla traversa. Sulla ribattuta è Lewandowski a blindare la porta. Capuano inserisce anche Tiago Gonçalves e Catania. E al 84' è proprio il terzino portoghese ad imbeccare Fofana che regala il nuovo vantaggio al Messina. Nei minuti finali il Potenza spinge alla disperata ricerca del pareggio. Al 92' Lewandowski salva sul colpo di testa di Cargnelutti. Il castello difensivo peloritano resiste e il Messina torna alla vittoria dopo quattro sconfitte consecutive.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA