Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Paris Saint-Germain presenta i suoi gioielli, da Messi a Donnarumma

Il Psg ha presentato dal campo ai tifosi un’ora prima dell’inizio della partita di campionato contro lo Strasburgo

Di Redazione

 E’ stata un’accoglienza trionfale quella che il pubblico del Parco dei Principi, per la prima volta 'sold out' (47.900 spettatori) da quando c'è stato il Covid (per entrare bisognava mostrare il green pass) ha riservato a Lionel Messi e agli altri quattro acquisti (Hakimi, Wijnaldum, Donnarumma e Sergio Ramos) che il Psg ha presentato dal campo ai tifosi un’ora prima dell’inizio della partita di campionato contro lo Strasburgo. Due di loro, Hakimi e Wijnaldum sono poi andati in campo, mentre per gli altri tre è ancora presto e per ora continueranno ad allenarsi. 
 Tutti e cinque, dotati di microfono, hanno indirizzato parole di salute a un pubblico in delirio per loro e con striscioni di benvenuto nelle rispettive lingue. Quando è stato introdotto Messi ci sono stati anche i fuochi d’artificio. «E' stata una settimana speciale per me, essere accolto in questo modo è incredibile - il comento della Pulce -. Ringrazio Parigi, sono davvero felice di essere qui. Non vedo l’ora di vivere questo nuovo progetto, ho voglia di entrare in campo e sfruttare al massimo questa stagione. Credo molto in questo progetto». Parole al miele anche da Sergio Ramos: «è una giornata speciale, abbiamo un progetto bellissimo per vincere tutto, e questo è il nostro obiettivo. Speriamo di regalare tanti trofei ai nostri tifosi, vogliamo giocare un bellissimo calcio e vincere tutto. Parigi è magica».

Pubblicità

Emozionato "Gigio" Donnarumma: «per me è stata un’estate incredibile, poi c'è stato il passaggio in questo grande club. E’ un onore per me. Come tutti i miei compagni, voglio vincere col Paris Saint-Germain». 
 Unica nota stonata della serata, almeno per ora, sono stati i fischi che i tifosi del Psg hanno riservato, dopo la festa ai nuovi arrivati e al momento della lettura delle formazioni in campo oggi, quando lo speaker ha pronunciato il nome di Mbappé. I supporter gli rinfacciano di non aver ancora rinnovato il contratto in scadenza a giugno del 2022, segno forse della volontà del calciatore di trasferirsi altrove, e a parametro zero, nell’estate del prossimo anno. Ma il Real Madrid sarebbe pronto a fare una mega-offerta, superiore ai cento milioni di euro, per anticipare di un anno il trasferimento. Il commento di Al-Khelaifi, presidente del Paris, è stato che dopo gli ultimi acquisti, in particolare quello di Messi, «ora Mbappé non ha più scuse per non rifirmare per noi». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: