Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il ragusano Damiano Caruso protagonista alla Vuelta: fuga epica e vittoria in solitaria

Il siciliano ha staccato tutti a 70 km dall'arrivo ed ha preceduto di oltre un minuto il secondo

Di Redazione

Il ragusano Damiano Caruso della Bahrain Victorious ha vinto in solitaria la nona tappa delle Vuelta, la Puerto Lumbreras-Alto de Velefique, di 188 chilometri, con quattro gran premi della montagna compreso un arrivo in salita a quota 1.800 metri.

Pubblicità

Il 34enne corridore siciliano ha preso parte ad una fuga di una decina di corridori per poi staccare tutti ad una settantina di chilometri dal traguardo, affrontando da solo le ultime due salite e aumentando fino a oltre tre minuti il distacco sugli inseguitori.

Il siciliano si è imposto precedendo di 1'05" lo sloveno Primoz Roglic (team Jumbo-Visma), secondo, e di 1'06" lo spagnolo Enric Mas (Movistar team), terzo. Seconda vittoria in carriera in un Grande Giro per il 33enne di Ragusa, dopo il successo di quest’anno alla ventesima tappa del Giro d’Italia (sull'Alpe Motta). In classifica generale comanda sempre più Roglic, che ha conservato e "blindato" la maglia rossa. Domani è in programma una giornata di riposo, ad Almeria. La carovana ripartirà martedì con la decima tappa, la Roquetas de Mar-Rincon de la Victoria, di 189 chilometri, prevalentemente pianeggiante, con un Gran Premio della Montagna di secondo livello (a Puerto de Almachar) a pochi km dall’arrivo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA