Notizie locali
Pubblicità

Sport

Inter in scioltezza, 2 a 0 all'Empoli e resta nella scia del Milan

D'Ambrosio e Di Marco a segno. I toscani recriminano per un contatto sospetto nell'area nerazzurra

Di Redazione

L’Inter batte l’Empoli 2-0 al Castellani e riprende la rincorsa a Napoli e Milan, staccando ulteriormente la Juventus. Nerazzurri che si confermano assoluto tabù per i toscani. Protagonisti gli esterni con le reti di chi non ti aspetti: D’Ambrosio e Dimarco (un ex). Il primo tempo porta assolutamente la firma di D’Ambrosio: il difensore campano prima rischia il rigore su Bajrami e, poco dopo, recupera il pallone sulla trequarti, andando a segnare di testa su assist di Sanchez. 
 Ma per l’Inter non è stato tutto così semplice. Come da qualche partita a questa parte, la squadra di Andreazzoli ha approcciato molto bene il match con tanta corsa e pressing alto. D’altra parte il tecnico non si era tirato indietro con il ritorno di Bajrami al posto Henderson e la conferma in avanti di Pinamonti e Cutrone. Inzaghi è in tribuna: c'è Sanchez per Dzeko davanti, mentre in mediana gioca Gagliardini. 
 Al 18' ghiotta occasione con Luperto in area: sinistro a botta sicura del difensore, D’Ambrosio salva in scivolata. Sanchez trova spazi tra le linee e sembra in serata. Al 31' azione da moviola: palla dentro per Bajrami, D’Ambrosio tocca la coscia del trequartista e poi lo stende, per Chiffi si può proseguire e il Var Valeri non chiede il controllo. Poco dopo, al 34', D’Ambrosio s'infila nella difesa toscana in velocità, Sanchez lo trova con un pallonetto e il lob prosegue dalla testa del difensore che segna. L’Empoli accusa subito: l’Inter sfiora il doppio con Sanchez e Martinez. 
 A inizio ripresa la svolta: Chiffi espelle Samuele Ricci per un intervento in ritardo a metà campo, davanti alle panchine. A terra resta Barella lanciato in velocità. Rosso diretto ed Empoli in dieci. Poco dopo viene annullato un gol per fuorigioco di Sanchez, prima Vicario aveva compiuto un miracolo su Darmian, il cileno sul il tap era in posizione irregolare. Al 13' palo di Gagliardini di testa su cross ancora di Darmian. 
 L’Inter è padrona e al 22' Federico Dimarco mette dentro facilmente un sopraffino cross di Lautaro. Siamo sullo 0-2. Terzo gol al 29', ma Gagliardini aveva segnato di braccio su cross di Dimarco e viene anche ammonito dopo il consulto col Var. Nel finale segna anche Sensi, entrato con Dzeko, ma era in off-side. Finisce con l’esultanza di Inzaghi in tribuna e un Empoli che recrimina per un rigore non concesso sullo 0-0. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA