Notizie locali
Pubblicità

Sport

Squadra che vince non si cambia, Mancini conferma l'undici che ha battuto la spagna

Chiesa confermato come esterno alto. Unico ballottaggio quello tra Barella e Pessina 

Di Redazione

Ancora poco e l’Italia affronterà a Wembley l’Inghilterra con l'obiettivo di tornare a conquistare la Coppa Europa che manca agli azzurri dal lontano 1968. L’Italia di Roberto Mancini ha svolto il suo ultimo allenamento nel ritiro di Coverciano, prima della partenza di stamattina per Londra. Mancini e il suo staff tecnico sono molto attenti ai dettagli e non vogliono tralasciare niente per una gara che potrebbe spedirli tutti nella storia del calcio italiano. Nell’allenamento il ct azzurro ha avuto a disposizione tutta la squadra, che ha svolto un lavoro atletico e tattico. Pochi dubbi, probabilmente nessuno, per la formazione iniziale che affronterà l’Inghilterra di Southgate. L’intenzione, come visto in questi due giorni di allenamenti, sembra essere quella di confermare la formazione scesa in campo nella semifinale contro la Spagna. E per l’Italia e lo stesso Mancini sarebbe una novità visto che in questo percorso di Euro2020 ha sempre cambiato formazione (anche con una sola novità). C'è da gestire la fatica dei 120' contro la Spagna, «ma non accamperemo alibi», dice Bonucci pensando al disastroso effetto che la fatica della semifinale ebbe sulla finale di Euro 2012. 

Pubblicità

Quindi, se la difesa sarà formata da Di Lorenzo che avrà il difficile compito di fermare Stearling (negli ultimi 15 gol dell’Inghilterra c'è sempre stata una sua firma o assist), con al centro Bonucci e capitan Chiellini che dovranno prendere in consegna a turno Kane, Emerson Palmieri che dovrà diventare il padrone della fascia sinistra e Donnarumma a difendere i pali, a centrocampo Mancini punta sul trio d’oro Verratti-Jorginho-Barella.

Attenzione, però, alla novità Pessina al posto del centrocampista dell’Inter che è tra gli azzurri che ha giocato di più. Invece in attacco Chiesa e Insigne a sostegno di Immobile, pronti a "spaccare" la partita con scatti e incursioni a supporto dell’attaccante della Lazio.

L'Italia a Londra si allena nel nuovo centro sportivo del Tottenham dove ultimerà la preparazione della finale. Per l’Italia sarà la decima competizioni internazionali top (sei quelle nei Campionati del Mondo e quattro ai Campionati Europei). L'obiettivo di Mancini e degli azzurri sarà tornare a Coverciano, questa volta più precisamente al Museo del Calcio, per mettere accanto al trofeo vinto nel 1968 (l'unico continentale vinto finora dagli azzurri, visto che poi sono state perse le finali del 2000 e 2012) la Coppa di Euro2020.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA