Notizie locali
Pubblicità

Sport

L'Inghilterra asfalta l'Ucraina e va in semifinale

La doppietta di Kane e i gol di Maguire e Henderson abbattono la squadra di Sheva. Mercoledì contro la Danimarca si gioca un posto in finale

Di Redazione

Un netto 4-0 senza appello e l'Inghilterra liquida così la missione romana, guadagnandosi la terza semifinale della propria storia a un Europeo. Si può tornare di nuovo a casa, ora tra gli uomini di Gareth Southgate e la finale di Wembley c'è solo la Danimarca, da affrontare sempre nel tempio del calcio inglese. 

Pubblicità

Prima la sblocca Harry Kane in apertura, poi la muraglia di Southgate soffre, ma resiste alle incursioni dei gialli di Sheva, quindi in avvio di ripresa le reti ancora a freddo di Maguire e Kane (prima doppietta a Euro 2020), seguite dal tap-in vincente di Henderson, chiudono ogni speranza di rimonta della squadra di Shevchenko. 
 Sotto gli occhi del n.1 Uefa, Aleksander Ceferin, presente in tribuna all’Olimpico, gli inglesi restano a reti inviolate nel torneo e a questo punto si candidano seriamente come favoriti per vincere il torneo con le finals da giocare in casa. Gareth Southgate punta su Sancho esterno alto a destra, mentre Shevchenko rinuncia a Malinovskyi con la novità Mykolenko sull'out di sinistra. 

Al 4' l’Inghilterra è già avanti di un gol: dribbling secco di Sterling e filtrante che pesca Kane (tenuto in gioco da Matvienko), l’Uragano a tu per tu con Bushchan non sbaglia. Vantaggio che consente alla squadra di Southgate di attendere e impostare in ripartenza quando l’Ucraina sbaglia a centrocampo. Al 16' l’errore di Walker attiva l’assolo di Yaremchuk, ma il tiro dell’attaccante del Gent trova attento Pickford che devia in angolo. Sarà anche l’unico tiro nello specchio dell’Ucraina. 
 L’Inghilterra riprende i giri e al 33' un bolide di Rice impegna nella respinta Bushchan. Poco dopo, primo cambio per l'Ucraina: fuori l’infortunato Kryvtsov, dentro Tsygankov, con passaggio di modulo a un 4-5-1 che migliora la manovra offensiva dei gialli. Con l’innesto del centrocampista della Dinamo Kiev, l'Ucraina aumenta la qualità davanti e per due occasioni manca solo il guizzo finale per impensierire Pickford. Dall’altra parte, un destro di Sancho fermato comunque dalla bandierina del guardalinee per un fuorigioco che non c'è.

Si torna in campo e l'Inghilterra sfonda di nuovo in avvio: punizione dal limite, palla in mezzo e colpo di testa di Maguire che sbuca da dietro e buca ancora la porta difesa da un immobile Bushchan. Poco dopo, al 5' ancora Kane la chiude definitivamente terminando di testa in rete un’azione condotta da Mount e rifinita dal duo Sterling-Shaw. 
 Black-out totale Ucraina, che accusa anche la stanchezza per il supplementare con la Svezia. Segue solo Inghilterra: un tiro al volo di Kane che sfiora la tripletta, il 4-0 al 18' di Henderson (subentrato a Rice poco prima) e poi il finale in piena gestione con l’arbitro Brych che non concede neanche il recupero.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: