Notizie locali
Pubblicità

Sport

La ct Bertolini: «Con l'Islanda sarà un'altra Italia»

Domani le azzurre tornano in campo. Gama: «Mostriamo chi siamo» 
 

Di Redazione

ROMA, 13 LUG - Dimenticare la Francia e guardare avanti, con umiltà e la consapevolezza dei propri mezzi mettendo in campo «rabbia e orgoglio». Dopo la debacle nel match d’esordio con le transalpine l’Europeo di calcio femminile dell’Italia domani prosegue con la sfida all’Islanda a Manchester, una partita fondamentale per le ragazze allenate da Milena Bertolini per il prosieguo del torneo continentale. 
 Umiltà è la frase ripetuta dalla ct azzurra in conferenza stampa. «Quella contro la Francia è stata la gara approcciata peggio da quando alleno la Nazionale - le parole della ct azzurra in conferenza stampa -, in questi giorni abbiamo lavorato sulle nostre consapevolezze, cercando di capire il perché di quel primo tempo. A livello inconscio ci siamo fatte ingolosire dai primi minuti e abbiamo pensato di giocarcela in quel modo. Parlo di umiltà perché credo che dobbiamo tenere sempre presente chi siamo e come siamo arrivate fin qui. Dall’ultima partita sono passati solo quattro giorni, vedremo come stanno tutte. In ogni caso, chi è entrata l’ultima volta ha fatto bene. Avremo orgoglio e rabbia: sapevamo che ci saremmo giocate la qualificazione all’ultima partita e che vincere o pareggiare contro la Francia sarebbe stato difficile. Comunque non siamo quelle viste nell’ultima gara». 
 L’Islanda crocevia delle ambizioni azzurre: «Mi aspetto di vedere l’Italia che conosco - le parole della ct a Sky - Di fronte a noi avremo una squadra fisica e tecnica, una formazione compatta e solida. Dovremo alzare il nostro livello di attenzione. La qualificazione dipende da noi, abbiamo due partite e abbiamo la possibilità di passare il girone». Sulla formazione Bertolini (che potrà fare affidamento su tutta la rosa a disposizione ad eccezione di Valentina Cernoia, ancora positiva al Covid), non si sbilancia: «Bisognerà stare bene fisicamente e mentalmente, e domani le mie scelte andranno in quella direzione». 
 Le critiche dopo la partita con la Francia non sono mancate, ma il capitano dell’Italia, Sara Gama, le accetta «purché costruttive». Intanto guarda alla partita di domani e carica le sue compagne: "Se guardo indietro sono già capitati altri momenti difficili - le sue parole -, dobbiamo archiviare la sconfitta contro la Francia e fare tesoro di quelle sensazioni negative. Domani vedremo se ci siamo riuscite. Abbiamo grande voglia di esprimerci perché non è venuto fuori il nostro valore reale, abbiamo voglia di far vedere quelle che siamo. Pensiamo al campo, siamo ragazze di spessore e siamo le prime critiche di noi stesse». 

Pubblicità

La partita sarà trasmessa alle 18 in diretta su Rai Uno e su Sky Sport Uno e in streaming su Rai Play, Sky Go e Now Tv. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA