Notizie locali
Pubblicità

Sport

Librino, inaugurato il nuovo campo di rugby dei Briganti

Questa mattina il taglio del nastro con il presidente della Federazione nazionale, Innocenti. Potrà ospitare tornei di Serie A e internazionali

Di Damiano Scala, Foto Davide Anastasi

Nuovo rettangolo di gioco, nuove sfide e nuove prospettive di rilancio con il campo San Teodoro rigenerato e consegnato ai Briganti Rubgy Librino. Stamattina la consegna dell’impianto della palla ovale. Una gemma incastonata in un territorio che ha fame di riscatto.

Pubblicità

 

 

“E’ un gran giorno per la nostra città - spiega Sergio Parisi, assessore allo Sport del comune di Catania - stiamo lavorando da tempo per riqualificare molti impianti cittadini come il PalaCatania, il campo di Nesima e ora il San Teodoro. Oggi parliamo di un grandissimo risultato e siamo certi che, con la società dei Briganti, si sapranno mettere in luce molti giovani campioni”.

 

 

Dalla base argillosa all’erba sintetica per un campo regolamentare che potrà ospitare tornei di serie A e internazionali, in mezzo un cantiere che rischiava di diventare infinito. “Il campo del San Teodoro è una bellissima realtà - sottolinea il presidente della Federazione Italiana Rugby Marzio Innocenti – ed i risultati adesso sono sotto gli occhi di tutti.  Come federazione ci siamo attivati immediatamente per capire quali fossero i problemi che ritardavano il completamente dell’impianto. Situazioni comunque risolvibili anche grazie alla disponibilità dell’amministrazione comunale”.

 

 

“Finalmente dopo tre anni ci siamo - fa eco Mirko Saraceno, presidente dei “Briganti Rugby Librino”- un lungo periodo molto difficile per tutti noi. Tra pandemia e il non avere spazi all’aperto, dove poter fare attività, è stata dura ma alla fine ci siamo riusciti. Adesso vogliamo rilanciare il nostro rugby a Librino e raccogliamo volentieri la sfida che ci è stata lanciata: ovvero essere promotori di questo sport e avere l’opportunità di poter sfornare qualche campione della palla ovale”.
 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: