Notizie locali
Pubblicità

Sport

Luca Moro e Gionatha Spinesi: “carramba” che incontro tra centravanti rossazzurri di ieri e di oggi

I due attaccanti si erano lanciati messaggi attraverso giornali e sociale, ieri una foto insieme alla vigilia del match con la Juve Stabia

Di Giovanni Finocchiaro

Un incontro storico, almeno per i tifosi rossazzurri. Ma anche per gli interessati. Luca Moro e Gionatha Spinesi – i centravanti con la maglia numero 24 di oggi e di ieri – si erano lanciati messaggi attraverso giornali e social. I complimenti di rito, l'incoraggiamento del “Gabbiano”, protagonista negli anni d'oro del Catania, i ringraziamenti di Luca, capocannoniere attuale della Serie C.

Pubblicità

Ieri, nel ritiro campano in cui il Catania ha trascorso la vigilia del match con la Juve Stabia, è piombato proprio Spinesi. Che ormai abita a Napoli da qualche tempo, e che non ha perso occasione per salutare il direttore Pellegrino, il dirigente Franchina, l'addetto stampa Scaltriti, così come il tecnico Francesco Baldini. Moro e Spinesi hanno parlato qualche minuto, posando per la foto che vi proponiamo a corredo, poi Luca è tornato in camera per riposare, Spinesi si è soffermato a parlare con vecchi amici degli anni più belli e che oggi sembrano davvero lontanissimi.

Nello stesso hotel, ha fatto capolino anche Pietro Fusco, difensore che ha indossato la maglia del Catania in B, dal 2002 al 2004, oggi direttore sportivo della Cavese. Un pizzico di Amarcord non fa mai male, anche per stemperare la tensione del momento e la vigilia di una partita importante.  

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: