Notizie locali
Pubblicità

Sport

Mazzarri, "calcio arrembante, così anche col Genoa"

Tecnico Cagliari si gode vittoria, "creato tante occasioni"

Di Redazione

CAGLIARI, 16 APR - Walter Mazzarri ritrova vittoria e sorriso. "Abbiamo creato occasioni su occasioni - ha detto l'allenatore del Cagliari a fine gara - potevamo chiuderla prima. Tutti hanno fatto una partita stratosferica: abbiamo fatto un calcio bello e arrembante non concedendo nulla a una squadra che stava facendo benissimo". Ma non è finita: "Da martedì sarò un martello: dobbiamo affrontare sempre le squadre in questo modo. Così possiamo raggiungere l'obiettivo e toglierci delle soddisfazioni. Oggi sono stati determinanti anche i cambi: per questo percorso servono tutti". Ora il Genoa con sei punti di vantaggio: "Dopo il Torino avrei dovuto comportarmi diversamente - ha detto Mazzarri - e non mi ripeterò: da martedì li dovrò martellare. Ancora non abbiamo fatto niente. Mi piacerebbe che questo grande pubblico ora ci accompagnasse anche a Genova. Dobbiamo entrare sempre in campo come oggi: dobbiamo andare sempre cento all'ora ma mantenere la calma nell'ultimo passaggio. Questa è una squadra che quando vede il pericolo gioca bene: dobbiamo mantenere questa tensione". La svolta? "Un gruppo unito- ha detto- che segue l'allenatore: quando giocano come oggi la soddisfazione è tantissima". Keita non giocava da dicembre: "Pavoletti ha fatto delle grandi partite- ha spiegato- e ho pensato a una staffetta. Con il Sassuolo però servivano, per l'atteggiamento della squadra, attaccanti rapidi. Magari con un'altra squadra ci possono essere scelte diverse". Deiola? "Alessandro è stupendo - ha concluso Mazzarri - è sardo e ci tiene tantissimo: un ragazzo che merita, ha fatto quattro gol, vuol dire che sa inserirsi".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA