Notizie locali
Pubblicità

Sport

Mondiali atletica: Tamberi, in maglia azzurra mi trasformo

"Non sento più nulla, nemmeno il fastidio alla gamba di stacco"

Di Redazione

ROMA, 14 LUG - I riflettori dell'imminente mondiale di atletica leggera negli Usa sono la miglior cura per i tormenti che hanno afflitto la prima parte dell'estate di Gianmarco Tamberi. L'olimpionico di salto in alto sente l'adrenalina della vigilia e si riaccende, a poche ore dall'esordio sulla pedana dell'Hayward Field. "Con la maglia azzurra addosso mi trasformo - le parole di Gimbo in conferenza stampa - e non sento più nulla, nemmeno il fastidio che mi ha accompagnato in queste settimane alla gamba di stacco. Che cos'è? In poche parole, è l'irritazione di un nervo del retto femorale: come uno spillo, che mi impedisce di rimanere decontratto. Ma non ci penserò, ormai ho accettato il dolore, voglio solo concentrarmi sul mio salto, senza pensare ad altro". Domani, alle 19:10 italiane (le 10.10 della costa del Pacifico) il capitano azzurro salterà per realizzare l'unico sogno non ancora divenuto realtà: l'oro mondiale outdoor nell'alto. Per risolvere il suo problema fisico "ho fatto di tutto, anche spostare la partenza per gli Stati Uniti, e devo ringraziare la Federazione per avermi supportato - ha detto ancora Tamberi - E' emerso tutto a Ostrava, quando ho saltato 2,30, ed oggi mi sento più forte che in occasione di quella gara".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA