Notizie locali
Pubblicità

Sport

Mondiali cadetti: tre siciliani in azzurro

A Sarajevo ha preso il via la rassegna iridata giovanile (primo bronzo dell'Italia con Rebecca Valeriani) e da domani in gara tre talenti isolani: il palermitano Francesco Sampino e i due sciclitani Savita Russo e Danilo Articolo

Di Redazione

I talenti dello judo italiano hanno cominciato nella maniera migliori i Mondiali cadetti e cadette scattati oggi a Sarajevo con una medaglia di bronzo vinta da Rebecca Valeriani nella categoria dei 44 kg.

Pubblicità

In azzurro ci sono anche tre siciliani con il palermitano Francesco Sampino (Virtus Villabate) che farà il suo esordio domani nella categoria 60 kg, mentre venerdì toccherà ai due allievi della Koizumi Scicli del maestro Maurizio Pelligra entrare in scena: Danilo Articolo nei 73 kg e Savita Russo nei 57 kg.

 

Savita Russo (Koizumi Scicli)

 

Danilo Articolo (Koizumi Scicli)

 

<La possibilità di fare bene per questi tre ragazzi - ci dice il maestro Gaetano Spata, commissario tecnico della Federjudo Sicilia – e di centrare piazzamenti importanti>.

Ha invece fatto festa Rebecca Valeriani che è allenata dalla mamma Francesca Campanini: <Dopo il quinto posto all’Europeo mi era rimasto un po’ di amaro in bocca e questa gara é stata la mia rivincita. È stata dura ma sono contenta: in semifinale mi sono trovata in vantaggio con l’olandese che era l’avversaria da battere oggi e rosico per quell’errore…dedico la medaglia ai miei compagni di palestra che mi hanno aiutato a preparare la gara e alla mia famiglia>.

 

Rebecca Valerina e la mamma-allenatrice Francesca Campanini

<Oggi siamo partiti subito con una prestazione maiuscola che ha portato Rebecca ad un bronzo che dopo l’europeo ha il sapore del riscatto - il commento della mamma-allenatrice Francesca Campanini, capoallenatore dell'Italia femminile - certo, per la semifinale ci dispiace un po’ ma quella di oggi è la medaglia ad un Mondiale, sicuramente meritata, e siamo decisamente contenti>.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: