Notizie locali
Pubblicità

Sport

NBA: spareggi sempre più lontani per i Lakers

Con Denver sesto ko di fila, Enbiid trascina i Sixers

Di Redazione

LOS ANGELES, 04 APR - I Lakers vedono gli spareggi di qualificazione per i playoff NBA sempre più lontani, dopo la sesta sconfitta consecutiva, contro Denver. Luka Doncic ha rubato la scena a Giannis Antetokounmpo nel successo di Dallas a Milwaukee. L.A. ha resistito a lungo ai Nuggets (129-118) ma alla fine ha pesato l'assenza di LeBron James, costretto al riposo dalla caviglia sinistra dolorante per la quarta volta in sei partite. Per la sua seconda partita consecutiva, dopo un mese e mezzo senza giocare, Anthony Davis ha comunque brillato (28 punti, 9 rimbalzi, 8 assist). E Russell Westbrook, spesso criticato per le sue scelte sbagliate in questa stagione, ha giocato bene (27 punti, 15/11 ai tiri, 10 rimbalzi). Ma dall'altra parte c'era Nikola Jokic. L'MVP in carica ha contabilizzato 38 pt, 18 rimbalzi e 6 assist, ben assistito da Will Barton, molto abile dietro l'arco (6/8) (25 punti). Se i Nuggets consolidano il loro 5/o posto in Occidente, i Lakers restano bloccati all'11/o, sempre davanti a San Antonio (10/o), che ha battuto Portland (113-92). Ad occidente i Mavericks (quarti) si sono imposti sui Bucks campioni in carica (118-112), grazie a una nuova prestazione maiuscola di Luka Doncic. Il prodigio sloveno ha segnato 32 punti (15 assist, 8 rimbalzi), 11 dei quali nell'ultimo quarto. Di fronte meno brillanti del solito Giannis Antetokounmpo (28 punti, 10 rimbalzi) e Jrue Holiday (20 punti, 9 assist). Milwaukee, dopo la pesante battuta d'arresto con i Clippers di venerdì (153-119), deve ancora una volta lasciare il secondo posto a Boston. I Celtics hanno sovrastato i Wizards (144-102) al TD Garden. Jaylen Brown miglior realizzatore della sua squadra (32 punti), ben supportato da Jayson Tatum (22). Miami ha rafforzato le sue possibilità di andare ai playoff come testa di serie N.1 grazie alla vittoria con Toronto (114-109). Al quarto posto, con lo stesso record dei Bucks (48-30) c'è Philadelphia, vincitrice (112-108) dopo un match combattuto a Cleveland. I Sixers sono stati nuovamente trascinati da Joel Embiid (44 punti e 17 rimbalzi). James Harden che ha segnato una tripla doppia (21 punti, 10 assist, 10 rimbalzi).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: