Notizie locali
Pubblicità

Sport

Palermo, così non va: vince il Frosinone, Segre si divora il pari

I rosanero perdono la terza partita su sei, Corina ha molto da lavorare

Di Redazione

Quarta vittoria stagionale per il Frosinone, che batte di misura il Palermo al termine di una sfida dai toni agonistici elevati. Nel corso della prima frazione, i padroni di casa provano ad imporre il proprio gioco, ma i rosanero sono abili a ripartire con delle rapidi azioni di rimessa. Su una di queste al 4', Brunori viene anticipato dal portiere canarino Turati al momento della battuta. Al 12' il Frosinone sfiora il vantaggio con Lucioni che sugli sviluppi di un corner dalla sinistra, colpisce di testa a botta sicura, vedendosi respingere la conclusione sulla linea da Brunori che salva così una rete certa. Poco dopo è lo stesso attaccante dei siciliani a non arrivare sulla sfera dopo un suggerimento dalla destra di Elia successivo ad un’altra azione di contropiede.

Pubblicità

Nel finale di tempo i giallazzurri trovano il gol: Mazzitelli verticalizza per Caso, abile a servire al centro dell’area Moro. La conclusione di destro dell’attaccante deviata sfortunatamente da Buttaro, assume una traiettoria che non lascia scampo a Pigliacelli. In avvio di ripresa i ragazzi di Corini spingono forte alla ricerca del pari. Al 56' è Di Mariano a sprecare una buona occasione. I canarini reagiscono e al 61' Caso con una bella battuta a giro dal limite colpisce il palo. Al 73' è ancora Di Mariano pescato ottimamente da Floriano, a farsi respingere la battuta da Turati, bravo a chiudere lo specchio della porta. A 3' dal termine, Segre di testa si divora il pari. 

«Era importante non sbagliare l’atteggiamento. Gli episodi fanno la differenza, abbiamo creato molto ma non abbiamo sfruttato le occasioni al meglio» ha detto l’attaccante del Palermo, Matteo Brunori, sui canali sociale del Palermo dopo la sconfitta subita contro il Frosinone.

L’italo brasiliano parla di occasione sprecata. «Avevamo avuto le opportunità e non le abbiamo sfruttate al meglio. Ogni partita ha una storia se. Bisogna lavorare un’altra settimana per far in modo che giri tutto a nostro favore».

Infine gli obiettivi: «Come detto a inizio anno, non vorrei metterne alcuni che mi limitino: l’obiettivo principale è di squadra, di raggiungere la salvezza il prima possibile poi si vedrà», conclude.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: