Notizie locali
Pubblicità

Sport

Palermo, il sogno serie B è vivo e contro il Feralpi Salò ci saranno il Var e un arbitro donna

I rosanero giocheranno la prima gara in trasferta (mercoledì, ore 21). L'altra semifinale è Catanzaro Padova

Di Redazione

Al via domani la Final Four dei play-off di serie C. Siamo alle battute finali della fase che decreterà l'ultima formazione promossa in serie B. Anche questa volta si tratta di gare di andata e ritorno ma al termine dei 180', in caso di parità, si giocheranno i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore per decretare la finalista.

Pubblicità

Non ci saranno infatti più teste di serie e a stabilire la squadra che giocherà la gara di ritorno in casa è stato il sorteggio. L'altra importante novità sarà l’impiego del VAR ed è una cosa inedita per la serie C: nelle cabine di regia ci saranno soltanto direttori di gara di Serie A e Serie B, in quanto gli arbitri della CAN C devono ancora completare la loro formazione.

La prima semifinale andrà in scena al "Nicola Ceravolo" tra Catanzaro e Padova (ore 19), due squadre favorite già alla vigilia dell’inizio del campionato e che si sono classificate al secondo posto, entrando in scena direttamente al secondo turno nazionale. La squadra di Vivarini ha eliminato il Monopoli vincendo sia la gara di andata al "Veneziani" (2-1) che quella di ritorno in casa propria (1-0). Il Padova, invece, ha avuto la meglio sulla Juve Under 23 grazie al successo per 1-0 in trasferta; all’"Euganeo", infatti, sono stati i bianconeri a vincere con lo stesso punteggio ma la squadra di Massimo Oddo ha usufruito della sua posizione privilegiata di testa di serie.

Allo stadio "Lino Turina" primo atto di FeralpiSalò-Palermo (ore 21) e in questo caso si tratta di due squadre un po' meno accreditate rispetto alle prime due all’inizio di questi play-off: i "leoni del Garda" sono riusciti a eliminare due big, in quanto nel primo turno nazionale hanno superato il Pescara (3-3, 2-1) e nel secondo hanno fatto fuori la Reggiana vincendo sia in casa che fuori (1-0, 2-1). Il Palermo ha confermato il finale di stagione in crescendo eliminato Triestina e Virtus Entella, vincendo le gare in trasferta (entrambe le volte per 2-1) che erano state il tallone d’achille nella stagione regolare; al "Barbera" sono invece arrivati due pareggi (1-1, 2-2) in rimonta davanti a un pubblico straordinario per numero (33 mila) e calore che ha fatto in pieno la propria parte. 

Ad arbitrare sarà Maria Sole Ferrieri Caputi della Sezione di Livorno la donna che è stata anche il primo arbitro in gonnella a dirigere una squadra di Serie A in occasione del match di Coppa Italia tra Cagliari e Cittadella. Gli assistenti saranno Luca Testi di Livorno e Fabrizio Aniello Ricciardi di Ancona. Il quarto uomo è Daniele Perenzoni di Rovereto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: