Notizie locali
Pubblicità

Sport

Pugilato: Mondiale massimi, Usyk batte ancora Joshua

Ucraino dalla guerra al ring, e conserva titoli Wba, Ibf e Wbo

Di Redazione

ROMA, 21 AGO - Il fuoriclasse ucraino Oleksandr Usyk ha conservato i titoli mondiali dei pesi massimi Wba, Ibf e Wbo battendo il britannico Anthony Joshua ai punti in 12 riprese, con verdetto non unanime (113-115, 115-113, 116-112) sul ring del Superdome di Gedda.Usyk si era imposto anche nel primo match fra i due, in cui aveva strappato i titoli al rivale, un anno fa a Londra. L'olimpionico ucraino di Londra 2012, questa notte sul ring con i calzoncini con i colori del suo paese, prima della lettura del verdetto ha tenuto una bandiera dell'Ucraina sul quadrato insieme a Joshua. Dopo il verdetto che lo ha visto di nuovo perdente, il britannico ha preso un microfono per ricordare ai presenti (alcuni dei quali avevano pagato 5100 dollari per un biglietto di bordo ring) il dramma dell'Ucraina, invitandoli ad applaudire Usyk, "perché questa sera ha vinto il pugilato". "Il mio mondo è Gesù Cristo, pace, questa vittoria è per tutta la gente del mio paese - ha detto invece un emozionato Usyk -, e per tutti i militari che in questo momento lo stanno difendendo". Fra i quali, fino a a marzo c'è stato anche lui, arruolatosi in una milizia territoriale poco dopo l'invasione dell'Ucraina da parte dei russi. "Ora solo Dio sa cosa farò", ha concluso Usk.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: