Notizie locali
Pubblicità

Sport

Sampdoria: Giampaolo, Juve difficile ma non impossibile

Tecnico: "Serve prestazione importante"

Di Redazione

GENOVA, 21 AGO - Marco Giampaolo carica la sua Sampdoria verso la gara di domani al Ferraris con la Juve: "La partita è difficile, ma non impossibile", sottolinea l'allenatore che indica la strada ai suoi ragazzi: "Mi auguro che la squadra possa fornire sempre un buon livello di prestazione, al di là degli avversari. Soprattutto in campionato con avversari che danno interpretazioni differenti alle partite. Non sono mai copia-incolla. È il risultato che ti permette di spingere sull'acceleratore dal punto di vista della convinzione e della fiducia. Non mi lamento del nostro approccio alle partite. "La Juve ha qualche assenza, ma rimane una formazione competitiva sotto ogni punto di vista. Parlo del carisma di squadra, noi dobbiamo fare un'altra grande partita come contro l'Atalanta" continua ancora l'allenatore che deve fare i conti con il lungo stop dell'attaccante De Luca dopo la rottura del menisco del ginocchio sinistro: necessario l'intervento chirurgico e rientro tra 4 mesi: "Mi dispiace molto per il ragazzo, stava bene e intravedo in lui delle belle qualità", ha aggiunto il mister. Che dovrebbe confermare il 4-1-4-1 proposto con l'Atalanta con una sola novità: l'idea è quella di proporre Verre sulla fascia sinistra a centrocampo al posto di Djuricic. "Si allenava da solo fino a qualche tempo fa. La condizione fisica è quella che è, nessuno la conosce in maniera approfondita", spiega Giampaolo. In cabina di regia Rincon e Sabiri mentre Leris giocherà sulla corsia di destra. In attacco Caputo con Gabbiadini pronto ad entrate in caso di necessità: "Lo gestiamo, ma conto di recuperarlo. È convocato e se ho bisogno lo butto dentro. È un acquisto".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: