Notizie locali
Pubblicità

Sport

Sport: Cozzoli 'educazione motoria scuola primaria è diritto'

N.1 Sport e salute, mai investite così tante risorse

Di Redazione

ROMA, 20 MAG - "Negli ultimi tre anni Sport e Salute, grazie alla riforma dello sport del 2018 che ha assegnato risorse certe allo sport italiano, ha destinato risorse per oltre 1,1 miliardi sotto forma di contributi agli organismi sportivi. In piena emergenza pandemica, Sport e Salute ha destinato 1,2 miliardi ai collaboratori sportivi. Nel 2022 sono stati promossi i bandi per l'impiantistica sportiva pubblica e scolastica del PNRR e di Sport e periferie, complessivamente per 1,2 miliardi. Non sono mai state investite così tante e fondamentali risorse sullo sport". Lo ha detto il presidente e Ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, in occasione di 'Fiera Didacta Italia' a Firenze. "Un'iniziativa fondamentale è rappresentata dal progetto 'Scuola Attiva kids e junior', cui partecipano quasi 9.000 scuole, primarie e secondarie di I grado - ha continuato Cozzoli -. L'introduzione dell'educazione motoria nella scuola primaria a partire dall'anno scolastico 2022/23, grazie ai sottosegretari Vezzali e Sasso, rientra tra gli obiettivi del PNRR e ha lo scopo di promuovere nelle bambine e nei bambini l'assunzione di comportamenti e stili di vita funzionali alla crescita armoniosa, alla salute, al benessere psico-fisico e al pieno sviluppo della persona, fin dalla scuola primaria. Viene così riconosciuta l'educazione motoria come espressione di un diritto personale e strumento di apprendimento cognitivo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: