Notizie locali
Pubblicità

Sport

Svanberg ferma la Roma e Bologna corre per l'Europa

E' bastato un gol ai rossoblù per portare a casa il risultato

Di Redazione

Era a caccia della terza vittoria consecutiva in campionato, la Roma, per continuare l'inseguimento alla Champions. Ma a Bologna gli uomini di Mourinho perdono partita e Abraham: l’inglese, diffidato, ha rimediato il cartellino che lo costringerà a saltare il match il big match con l’Inter. Voleva i tre punti anche il Bologna, per continuare l’inseguimento all’Europa: il colpaccio riesce, ma c'è una nota stonata anche nella notte da sogno dei rossoblù, che al quarto d’ora perdono Arnautovic per un infortunio muscolare che sarà valutato nei prossimi giorni: si teme uno stop di 3 settimane e l’arrivederci al girone di ritorno, il che è un problema. Ma non contro la Roma. Ci pensa Mattias Svanberg, con un tiro a giro dal limite, a punire i giallorossi, ispirato dalla verticalizzazione di Dominguez, uomo in più del centrocampo, mentre Sinisa Mihajlovic Sansone per sostituire l'austriaco, lasciando Santander, Van Hooijdonk e Orsolini in panchina. La Roma non punge.

Pubblicità

Spinge Karsdorp e dal suo piede arrivano un paio di palloni pericolosi sui quali Abraham però o non arriva o non trova la porta. Serata stregata per l’inglese, che tenta il gol di ginocchio al 42', trovando Skorupski pronto a rimediare all’involontario pallonetto che sarebbe valso l’1-1. Bologna spiegato, invece, come aveva chiesto Mihajlovic: in gol alla prima occasione al 35, con lo svedese che trova il terzo gol della stagione, dopo quelli con Verona e Sampdoria: quando segna il Bologna vince. Mourinho, invece, deve fare i conti con una squadra corta e stanca. E con poche possibilità di cambiare. Dentro Perez per Diawara, si ferma El Shaarawy e il tecnico prova a buttare nella mischia Shomurodov, ma Zaniolo non si accende e al 20' della ripresa Abraham spreca tutto quando Soumaoro scivola, sbagliando la rifinitura per il numero 22 giallorosso: rimedia Medel, impeccabile. Il Bologna è solido dietro e prova a ripartire con Hickey, Soriano e Skov Olsen, ma è spuntato. La Roma ha una occasionissima con Mkytarian, servito da Abraham, ma Skorupski è provvidenziale, come pure al 42 sulla girata in area di Abraham. Ma non c'è furore nella spinta giallorossa e le idee sono poche. E’ tanta invece la fame del Bologna, che resiste e porta a casa tre punti che significano -1 dal quinto posto, in compagnia di Fiorentina e Juventus. Roma piegata, brutta battuta d’arresto in chiave rincorsa Champions, con l’Atalanta che si allontana e i giallorossi che nel finale perdono in lucidità e Karsdorp che rimedia il giallo: salterà l'Inter pure lui e così l’Inter fa più paura. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: