Notizie locali
Pubblicità

Sport

Us Acli: raddoppia impegno nel sociale con progetti Erasmus

Sofia kick-off meeting di VETS'LAB, oggi e domani ente a Lubiana

Di Redazione

ROMA, 01 LUG - Educazione e inclusione: sono le parole d'ordine della settimana che sta volgendo al termine e che ha visto l'US Acli impegnata su più fronti. Da SIMCAS a VETS'LAB, iniziative entrambe promosse nell'ambito dei progetti Erasmus insieme ad altri partner europei. Il 28 e 29 giugno, infatti, si è svolto a Sofia il kick off meeting di 'VETS'LAB' (Virtual Education through sport laboratory) progetto avviato nel mese di maggio e che si svilupperà fino ad aprile del 2024 con l'obiettivo di rafforzare le competenze di educatori, insegnanti di educazione fisica e allenatori sportivi attraverso la conoscenza e l'applicazione della metodologia "educazione attraverso lo sport" in ambiente digitale, nonché a promuovere gli approcci e le pratiche educative innovative in modo virtuale. Nei prossimi due anni, dunque, insieme a partner che coinvolgono diversi paesi quali la Bulgaria, Polonia, Romania, Austria e Spagna, l'obiettivo sarà la produzione di materiale formativo da trasformare in 6 video e 12 esercizi o metodologie pratiche per riuscire a migliorare le soft skill degli studenti. Comincia oggi e durerà fino a domani 2 luglio, invece, il quarto e penultimo incontro a Lubiana del progetto SIMCAS (Social Inclusion Methodology in Critical Areas Via Sport) che vede come capofila l'US ACLI e avviato nel 2020. L'obiettivo è consolidare le competenze degli operatori sportivi per favorire l'integrazione degli immigrati in contesti di particolari criticità come istituti penitenziari, ghetti urbani e campi profughi. Le attività di ricerca finora realizzate hanno consentito al team formato dagli 8 partner del progetto di definire l'approccio metodologico SIMCAS, ovvero linee guida utili alla progettazione e realizzazione di interventi di integrazione degli immigrati attraverso lo sport, che è stata sperimentato e valutato sul campo nei paesi coinvolti nel progetto. In Italia la sperimentazione si è svolta all'interno della Casa Circondariale di Bologna. L'oggetto dell'incontro a Lubiana è la restituzione delle sperimentazioni locali realizzate in questi mesi e la definizione degli impegni fino al dicembre 2022 con un evento internazionale Roma.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: