Notizie locali
Pubblicità

Sport

Venezia: Zanetti "momento duro, bisogna cambiare approccio'

"Con l'Udinese non voglio una squadra timorosa, così si perde"

Di Redazione

VENEZIA, 08 APR - "Contro lo Spezia la squadra ha fatto qualcosina in più, anche se non siamo riusciti a buttarla dentro, pure il pareggio ci avrebbe lasciato il rammarico. È un momento difficile, sfortunato, ma i ragazzi stanno tirando fuori tutto, consapevoli che il passato non si può cambiare". Il tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, parte dall'analisi dell'ultima gara per parlare della sfida di domenica con l'Udinese, quando non vuole vedere una squadra timorosa, nè in avvio nè in finale di partita. "Sui primi minuti si va a ragionare sull'approccio, ma spesso siamo entrati impauriti - ha affermato -. Nei finali invece c'è la preoccupazione di non farcela, data dalla mancanza di autostima che si ha quando si perdono così tante partite. Noi - ha proseguito - facciamo parte delle quattro squadre che si giocano la serie A, è importante capire chi siamo perché è un ottimo punto di partenza che ti da umiltà. Esser consapevoli dei propri limiti è determinante, ti consente di lavorare sui tuoi difetti e su consolidare i pregi". Quanto all'Udinese, a giudizio di Zanetti "è una squadra che sta benissimo, con giocatori importanti, meriterebbe una classifica diversa. È micidiale nelle ripartenze, molto fisica, sa fare blocco e si difende bene. È difficile da scardinare e ti punisce negli spazi che lasci. Abbiamo incontrato e battuto anche squadre più forti, e perso con squadre inferiori".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: