Notizie locali
Pubblicità

Sport

Verona: Cioffi, accetto la sconfitta perché ci sta

Gasperini ipercritico con i suoi 'risultato sempre aperto'

Di Redazione

VERONA, 28 AGO - Gabriele Cioffi non sembra troppo demoralizzato dalla sconfitta subita dal Verona contro l'Atalanta. "Siamo contenti della prestazione e molto meno contenti del risultato - ammette il tecnico gialloblù -. Dire che potevamo uscire con un pareggio o una vittoria mi pare eccessivo, loro hanno avuto più volte la possibilità di chiuderla. Però partiamo da un atteggiamento che abbiamo riconfermato dopo Bologna e che abbiamo migliorato, poi devo rivedere la partita in termini di gioco e idee. Il passo avanti c'è stato e di questo sono soddisfatto". Cioffi conferma come "nel primo tempo specialmente i nostri attaccanti si sono trovati bene, anche tra le linee e c'era la sensazione che potesse arrivare il gol. Nella ripresa c'è stata più Atalanta. Il gol? L'ho rivisto, ma non credo abbia responsabilità la difesa, che è salita. Lì è proprio una palla scoperta con un tiro da 25-30 metri. L'errore c'è stato, accettiamo la sconfitta. Stiamo imparando, ma vogliamo iniziare a fare punti". Gian Piero Gasperini analizza la vittoria dell'Atalanta. "Bruttissimo primo tempo, poi era doveroso cambiare modulo - sottolinea -, la soluzione l'avevamo provata in settimana. Il primo tempo non è stato di qualità, pur avendo difeso con ordine. Nel secondo tempo è andata meglio e alla fine è arrivata una vittoria importante. Risultato giusto? Lazovic è il giocatore del Verona che ci ha creato più problemi. Se lasci aperto il risultato rischi anche di prendere gol. Ma abbiamo trovato spazi enormi, una squadra come la nostra avrebbe dovuto chiuderla. Se non lo fai diventa difficile". Secondo l'allenatore della Dea, "è una buona vittoria contro un Verona che deve forse ritrovare una propria fisionomia. Ha cambiato molto, ci sta. L'Atalanta? Sono arrivati tre giocatori negli ultimi dieci giorni. Lookman aveva fatto bene negli spezzoni in cui era entrato, oggi forse era un po' emozionato, ha perso molti palloni, e anche per quello non riuscivamo a ripartire nel primo tempo. Di Soppy sono contento: ha forza, energia, l'ho sacrificato quando ho dovuto cambiar modulo. Ederson non era nelle migliori condizioni, ma i 45' di oggi gli daranno una mano per recuperare".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: