Notizie locali
Pubblicità

Sport

Zaki Anwari, il calciatore afghano tra i "falling men": è morto cadendo dall'aereo a cui si era aggrappato 

Aveva 19 anni e stava tentando la fuga dal Paese dopo la presa del potere da parte dei talebani

Di Redazione

C'è anche un giocatore della nazionale giovanile di calcio afghana tra i "falling men" di Kabul, i profughi morti cadendo dall’aereo militare statunitense C-17 a cui si erano aggrappati per fuggire.

Pubblicità

Lo ha confermato la General Directorate of Physical Education & Sport's dell’Afghanistan, spiegando «con grande rammarico e tristezza» che Zaki Anwari, una delle giovani promesse del pallone afghano, «ha perso la vita in un orribile incidente»: Anwari «stava cercando di lasciare il paese come centinaia di altri giovani del suo paese. È caduto dall’aereo militare americano e ha perso la vita», si legge nella nota, in cui si spiega che il calciatore, come le altre vittime di questa tragedia, cercavano un "futuro migliore in America».  Anwari frequentava la Esteghlal High School franco-afghana. Aveva esordito con le nazionali giovanili dell'Afghanistan a 16 anni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA