Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

agenzia

Ponte e novità, il Foro Italico cresce: è il più bello di sempre

Internazionali con 125mila metri quadri (35mila in più del 2022)

Di Redazione |

ROMA, 14 MAG – Spazi aumentati di oltre il 30 per cento e un ponte, la novità del 2023, che fa da passerella per gli atleti e avvicina gli appassionati. Il Parco del Foro Italico per l’80/a edizione degli Internazionali Bnl d’Italia è cresciuto: come ribadito da Sport e Salute, si è passati da 90mila di area calpestabile a 125mila metri quadri (come 150 campi da tennis). Sport e Salute insieme alla Fitp ha allestito nell’area delle piscine spogliatoi, uno spazio per il workout, una piscina a uso esclusivo dei tennisti, più un’area per la fisioterapia e un’ampia lounge, capace di ospitare più di 300 persone. In altre parole, una piccola enclave (a cui si accederà da un nuovo ingresso sul Lungotevere) dedicata ai campioni. Il simbolo di questa edizione è un ponte: una particolare struttura metallica posta tra l’area piscine e il Centrale, che serve agli atleti per raggiungere il cuore pulsante del tennis capitolino, permettendo anche ai tifosi di salutare e fotografare da vicino i propri beniamini. “La visione che abbiamo del Foro Italico è insita nella magia di questo parco, che riesce sempre a trasformarsi in funzione delle necessità e dei bisogni di un evento che cresce di anno in anno – dice il direttore generale di Sport e Salute, Diego Nepi Molineris – Trasformarsi, ma mantenendo la propria identità: è questo il punto di forza del Foro. La linea blu delle piscine, la linea rossa del tennis e la linea bianca dei marmi, un tempo parallele, ora sono unite in un unico orizzonte, rappresentato dal ponte”. Tra i numerosi (oltre 40) stand commerciali presenti al Foro, poi, ce n’è uno condiviso da Sport e Salute, Dipartimento per lo Sport, Dipartimento per le politiche giovanili, e Istituto per il credito sportivo. “Sono orgoglioso e contento del pubblico – aggiunge Nepi Molineris – Solo sette anni fa, con la pioggia di ieri non sarebbe entrato nessuno, adesso invece sembra di essere a Wimbledon”. FITP e Sport e Salute non perdono di vista l’importanza dello sport di base: allo Young Village le scolaresche del progetto ‘Racchette in classe’ possono giocare a tennis o ping pong. Sono attesi entro la fine del torneo più di 40mila studenti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: