Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Sport

Serie B, Palermo beffato al 92′ dal Novara

Di Redazione |

In pieno recupero, il Novara ha agganciato sul 2-2 il Palermo, in una partita dai due volti: meglio il Novara nel primo tempo, più deciso il Palermo nel secondo. Azzurri in vantaggio dopo otto minuti, con Puscas (7 gol in 9 partite) bravo a toccare in rete un assist servito da Di Mariano di testa.

Il Palermo incassa il colpo e per tutto il primo tempo tira in porta una sola volta.

Cambia tutto nella ripresa, con i siciliani che al 3′ e al 12′ ribaltano il risultato: grande protagonista Coronado che prima serve un assist al bacio a Rispoli e poi salta mezza difesa novarese e colpisce il palo. Sulla ribattuta insacca La Gumina. In questa a occasione si infortuna l’allenatore ospite Tedino, finito a terra mentre esultava: lo sostituisce in panchina il suo secondo, Carlo Marchetto.

Il Novara reagisce, sfiora il gol con Sansone e Maniero e trova il 2-2 grazie a un colpo di testa di Sciaudone al 93′.

Polemiche per un episodio increscioso. Il tecnico del Palermo Bruno Tedino è stato colpito da un oggetto piovuto dagli spalti dopo il gol del 2-1 per la squadra rosanero impegnata a Novara contro gli azzurri di Di Carlo. A confermarlo alla fine del match ai microfoni di Sky, dopo che le immagini nel corso del match avevano mostrato un’interruzione di alcuni minuti, è stato il vice Carlo Marchetto.

“Nell’esultanza per il secondo gol mi sono girato ed ho visto il mister che gridava e lamentava un forte dolore all’orecchio. Deve essere arrivato qualcosa dagli spalti, il mister purtroppo negli ultimi 20-25′ è rimasto in panchina ma con la testa che gli girava. Adesso sta meglio. Non abbiamo trovato nulla a terra, personalmente non ho cercato più di tanto, ma se ha sentito un colpo forte nell’orecchio evidentemente qualcosa l’ha colpito, Tedino non è uno che finge”COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: