Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

agenzia

TC Parioli con Admo, solidarietà nel ricordo di Mihajlovic

Serata al circolo romano che sostiene campagna donatori midollo

Di Redazione |

ROMA, 10 GIU – Serata all’insegna della solidarietà e nel ricordo di Sinisa Mihajlovic per il Tennis Club Parioli: il sodalizio sportivo romano ha ospitato una cena offerta da Admo (Associazione Donatori di Midollo Osseo), che ha presentato la sua campagna per la tipizzazione dei donatori di midollo rivolta ai giovani tra i 18 e i 35, gli unici potenziali donatori. “I ragazzi sono stati i protagonisti della serata, speriamo di averli sensibilizzati perché si tratta di un tema sociale importante”, spiega il presidente del Parioli, Paolo Cerasi. Con un piccolo ma decisivo gesto, i giovani potranno, nelle prossime settimane, ‘tipizzarsi’, entrando nella banca dati dei donatori così da poter donare e salvare uno dei malati in attesa di trapianto. “Donare è importantissimo perché ogni anno in Italia si ammalano circa duemila persone che devono fare il trapianto, ma già sappiamo che il 20-25 per cento di loro non troverà un donatore – spiega il presidente di Admo Lazio, Giulio Corradi – La nostra mission è quella di spingere i ragazzi a iscriversi, affinché tutti abbiano la possibilità di trovare il ‘fratello genetico’ che gli potrebbe salvare la vita”. La donazione, inoltre, è senza rischi per il donatore. Giusto mercoledì scorso è stata inaugurata a Roma la nuova sede legale dell’Admo nazionale e Admo Lazio intitolata a Sinisa Mihajlovic, alla presenza della moglie del tecnico, Arianna: “Sinisa era un nostro caro amico, veniva a giocare a pallone con noi al circolo. Era un grandissimo uomo, nella vita e nello sport”, ricorda emozionato Cerasi. L’evento è stato organizzato dai giovani del TC Parioli (Luca Ginanni Corradini, Antonio Sica Amaduzzi, Alessandro Calamaro, Giancarlo Cherubini e Giuliano Scafati). E Calamaro spiega che l’obiettivo “è far conoscere questo circolo storico a più giovani possibile. Anche all’interno dei circoli storici ci si può divertire”. “Vogliamo aiutare l’Admo a entrare in contatto con i ragazzi”, aggiunge Emanuela Andreoli, responsabile dell’evento e membro del Consiglio direttivo del Parioli, presente alla serata assieme al direttore del Circolo Claudio Panatta. Dopo la cena i 500 ospiti hanno riempito il prato del Circolo per un dj set con Andrea Zala.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: