Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

agenzia

Zangrillo, ci vuole rispetto per il Genoa e i 33mila tifosi

Presidente rossoblù, abbiamo sempre subito decisioni contrarie

Di Redazione |

ROMA, 07 OTT – “Vi vuole rispetto per 33mila persone e verso una squadra che stava disputando una partita meravigliosa. Stasera ci sono qui io e non Gilardino per evitare una squalifica sicura al nostro allenatore, per me conta meno”. Così presidente del Genoa, Alberto Zangrillo, nel post partita a Marassi. “Non sono arrabbiato ma rammaricato, talvolta il gioco del calcio è rovinato quando Davide affronta Golia – ha aggiunto . Ho massimo rispetto degli arbitri e per chi ha arbitrato stasera, però è logico chiedersi il perché abbiamo subito sempre decisioni contrarie”. “Pulisic si è aggiustato la palla con l’avambraccio, è fallo di mano e pertanto questo non è gol. Mancavano immagini buone al var? La prossima volta le procureremo. E infine, da medico posso dire che l’entrata di Maignan su Ekuban è assassina”, ha concluso.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: