Notizie locali

Archivio

Sicilia: intesa Regione-Università, governance più trasparente e misure anticorruzione

Di Redazione

Palermo, 4 feb. (Adnkronos) - Governance più trasparente e nuovo misure anticorruzione nella sanità siciliana con il protocollo d'intesa siglato oggi, a Catania, tra la Regione e le Università di Palermo, Catania e Messina con l'obiettivo di migliorare il funzionamento delle aziende ospedaliero-universitarie nelle tre aree metropolitane, integrando con maggiore efficacia i servizi assistenziali all'attività didattico-scientifica. Il documento è stato siglato dall'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e dai rettori Fabrizio Micari (Palermo), Francesco Priolo (Catania) e Salvatore Cuzzocrea (Messina).

Pubblicità

"Ringrazio i magnifici rettori delle nostre università perché hanno condiviso un percorso che ci consegna un protocollo all'insegna dell'efficienza e della trasparenza e rende i policlinici universitari luoghi di ricerca e di formazione, ma anche di assistenza, come i più grandi ospedali del mondo -ha affermato l'assessore alla Salute Ruggero Razza -. I cittadini troveranno una maggiore disponibilità delle strutture, più reattive dal punto di vista ospedaliero, ritorna l'era dei concorsi anche nei policlinici, i giovani entreranno all'interno delle aziende universitarie, mentre fino ad oggi il percorso di crescita è stato legato più ai profili accademici e meno a quelli assistenziali. La Sicilia è stata una delle prime regioni ad aver attuato il protocollo Anac sulle misure anticorruzione nella sanità, da oggi sarà trasfuso anche all'interno dei protocolli di intesa tra la Regione e le università siciliane".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: