Notizie locali

Archivio

Coronavirus: Migliore (Iv), 'da Bonafede nessun provvedimento serio su carceri'

Di Redazione

Roma, 21 apr. (Adnkronos) - “A 40 giorni dalle rivolte nelle carceri, seguite da generici impegni del ministro Bonafede, la situazione nelle carceri è sempre più drammatica. Anche oggi tutte le sigle sindacali della Polizia penitenziaria denunciano una incredibile carenza di dispositivi di protezione individuale, la pressoché totale assenza di test per verificare i soggetti asintomatici e un generale abbandono da parte della amministrazione”. Così in una nota il deputato di Italia Viva Gennaro Migliore, già sottosegretario alla Giustizia.

Pubblicità

“Duole constatare che nessun provvedimento serio sia stato adottato dal Ministro, a partire dalla rimozione del capo Dap Basentini, di cui Bonafede è oramai strenuo difensore e sostenitore. Nessun serio provvedimento di deflazione delle carceri, visto che la diminuzione dei numeri è dovuta esclusivamente al senso di responsabilità della magistratura di sorveglianza e al minor numero di ingressi".

"Intanto - prosegue Migliore - ci sono seri dubbi sull'effettivo numero, divulgato dal Dap, di positivi tra gli appartenenti alla Polpen, all'amministrazione e tra i detenuti. Perché attendere che la situazione precipiti definitivamente? Che cosa intendeva Conte quando ha affermato che non si sarebbe girato dall'altra parte rispetto alla criticità del sistema penitenziario? Il Paese deve ripartire in sicurezza e - conclude - la inconsapevolezza dell'amministrazione penitenziaria è un rischio per tutti“.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: