Notizie locali

Archivio

Libro Palamara: Ingroia, 'io e Palamara agli antipodi, lui è scivolato su buccia banana'

Di Redazione

Palermo, 26 gen. (Adnkronos) - Secondo Luca Palamara io sarei scivolato 'lentamente nel baratro'? Beh, per me il 'baratro' di cui parla Palamara è quello in cui è caduto lui, capro espiatorio di quel “Sistema” che lui continua a difendere, mentre per quel che mi riguarda sto molto meglio e in pace con me stesso e coerente con i miei ideali e principi fuori da quel “sistema” che ha cercato e cerca ancora di vendicarsi per i miei ripetuti “rifiuti” di piegarmi". A parlare, in una intervista all'Adnkronos, è Antonio Ingroia, l'ex Procuratore aggiunto di Palermo, che commenta così le parole dedicate all'ex magistrato e oggi avvocato nel libro 'Il Sistema' scritto dal direttore de 'Il Giornale' Alessandro Sallusti con l'ex Presidente dell'Anm Luca Palamara, coinvolto nell'inchiesta di Perugia e, nel frattempo, radiato dall'ordine giudiziario. Nel libro Sallusti racconta, tra le altre vicende, anche l'episodio nel quale Ingroia, allora magistrato, intervenne in un dibattito contro la riforma della giustizia e attaccò duramente Berlusconi. Ma anche quando si definì 'partigiano della Costituzione' e quando si candidò a premier con 'Rivoluzione civile'.

Pubblicità

"L'unica cosa vera che dice Palamara - spiega ancora Ingroia - è quando riconosce oggi che il sistema lo ha utilizzato. E' importante che a dire che sono stato progressivamente isolato e spinto fuori dallo Stato è chi ci stava dentro fino al collo, dentro quel sistema peggiore. Sono stato spinto fuori dal mio ruolo di magistrato perché sono andato contro il 'sistema'. Io non me la sono certo cercata. Non ho mai arretrato di un passo e direi significativa è la conferma che un uomo del sistema come lui definisce una persona che va dritta per la sua strada come una che se l'è cercata".

Per Ingroia è "come dire che bisogna cedere agli 'accordicchi' sottobanco alle 'trattative' e io sono sempre stato un uomo tutto di un pezzo. Tutto questo diventa "'se l'è cercata", come dice Palamara nel libro".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: