Notizie locali

Archivio

Arte: domani Botticelli l'asta a New York inseguendo il nuovo record del mondo

Di Redazione

New York, 27 gen. - (Adnkronos) - Sandro Botticelli (1445-1510) superstar domani, 28 gennaio, all'asta a New York da Sotheby's, con il ritratto offerto con la più alta stima di sempre, 80 milioni di dollari, tanto da catturato febbrilmente già dalla vigilia l'attenzione dei maggiori acquirenti d'arte e degli appassionati di tutto il mondo.

Pubblicità

Tra i pochi dipinti del maestro del Rinascimento fiorentino ancora in mani private, la casa d'aste mette in vendita nell'annuale Masters Week, il dipinto intitolato "Giovane che tiene in mano un tondello". Complessivamente sono una dozzina i ritratti ancora esistenti di Botticelli e quello presentato da Sotheby' sarebbe stato completato, secondo gli studiosi, tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80 del '400, in un periodo in cui l'artista, il cui vero nome era Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi, stava iniziando a concepire le sue esemplari opere allegoriche, tra cui i suoi capolavori "Primavera" e "La nascita di Venere", oggi custoditi agli Uffizi. "Quest'opera è uno dei ritratti più significativi di qualsiasi periodo mai apparso in un'asta", ha detto un portavoce di Sotheby's.

Il dipinto di Botticelli presenta un ritratto a mezzo busto di un nobile modello, che secondo gli studiosi sarebbe stato realizzato a immagine di un membro del ramo cadetto della famiglia fiorentina dei Medici, forse Giovanni di Pierfrancesco, fratello minore di Lorenzo il Popolano. Il giovane aristocratico tiene in mano un tondo raffigurante un santo, ispirato dalle tavole a fondo oro dell'artista senese Bartolommeo Bulgarini. Gli esperti ritengono che il lavoro possa essere stato svolto su commissione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: