Notizie locali

Archivio

Hong Kong: scontro Cina-Gb, Pechino non riconoscerà più passaporto Bno

Di Redazione

Pechino, 29 gen. (Adnkronos) - Dal 31 gennaio Pechino non riconoscerà più come documento d'identità e di viaggio valido il passaporto britannico 'Bno' (British National Overseas). Lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, minacciando ulteriori azioni di ritorsione contro la Gran Bretagna, dove proprio domenica prenderà il via un programma che potrebbe permettere a quasi tre milioni di abitanti di Hong Kong in possesso del passaporto 'Bno' di ottenere la cittadinanza britannica in tempi rapidi. La misura decisa da Londra ha l'obiettivo di contrastare gli effetti della contestata legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong.

Pubblicità

"La Gran Bretagna ha ignorato il fatto che Hong Kong è già stata restituita alla Cina da 24 anni", ha detto Zhao nel corso di un briefing con la stampa, accusando Londra di ignorare la "posizione rigida" di Pechino contro la nuova politica sul passaporto Bno e aggiungendo che trasformerà gli abitanti di Hong Kong in "cittadini di seconda classe".

Il provvedimento deciso dalla Gran Bretagna "è una grave violazione della sovranità cinese e un violento intervento negli affari di Hong Kong e negli affari interni della Cina. Si tratta di una grave violazione delle leggi internazionali e dei principi fondamentali delle relazioni internazionali", ha affermato il portavoce.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: