Notizie locali

Archivio

Coronavirus: Corte appello Palermo, 'Italia non può permettersi nuovo lockdown giurisdizione'

Di Redazione

Palermo, 29 gen. (Adnkronos) - "L'Italia non può permettersi un nuovo lockdown della giurisdizione". E' il grido d'allarme lanciato dal Presidente della Corte d'Appello di Palermo Matteo Frasca nella relazione sull'amministrazione della giustizia nel distretto di Palermo. "L'Anno Giudiziario che ci apprestiamo a inaugurare si apre tra numerose incognite e tanti timori - dice nella relazione che sarà letta domani all'inaugurazione dell'anno giudiziario -La pandemia ha modificato i nostri ritmi di vita, ha condizionato i rapporti personali, ha inciso fortemente sulle consuetudini, ha cambiato la percezione del tempo, ha generato insicurezza e precarietà, ha alimentato il senso della incapacità di progettazione nel medio e nel lungo periodo, rischia di divenire anche un'emergenza esistenziale". "La Presidente Cartabia ha recentemente ricordato che “Dobbiamo prevenire un secondo spillover della malattia, che dopo aver colpito l'umanità nel corpo non ne intacchi l'animo”. Queste preoccupazioni valgono anche per le ricadute che potranno avere sulla Giustizia perché anche il diritto è alla sfida della pandemia. Il Paese non può permettersi un nuovo lockdown della giurisdizione".

Pubblicità

"Questo periodo sarà ricordato come il peggiore del dopoguerra ma dovrà essere ricordato anche come l'occasione della rifondazione della Giustizia con l'attuazione di un vero e proprio Piano Marshall che superi la logica degli interventi segmentati ed estemporanei che si succedono da tempo e restituisca efficienza ed efficacia al processo nel rispetto autentico e sostanziale dei principi costituzionali e, in particolare, di quello della sua ragionevole durata - avverte Frasca -Trasformare l'emergenza in un'opportunità di crescita, trarre insegnamento dalle contingenze più drammatiche per farle divenire strumenti per il miglioramento".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: