Notizie locali

Archivio

l

Di Redazione

Roma, 19 feb. (Adnkronos) - Eni, nel piano 2021-24, prevede un capex medio annuo a 7 miliardi di euro, dei quali oltre il 20% è destinato a progetti green e G&P retail quali aumento della capacità delle rinnovabili e crescita della base clienti Eni; sviluppo di progetti di economia circolare; aumento della capacità delle bio-raffinerie. E' quanto emerge dal piano strategico dell'Eni per il 2021-24 illustrato oggi dall'ad di Eni, Claudio Descalzi, alla comunità finanziaria.

Pubblicità

Nel corso del piano quadriennale Eni porterà avanti la trasformazione del suo modello industriale con l'aumento di investimenti nei nuovi settori di business. Il capitale impiegato in queste attività raggiungerà il 10% del totale, raddoppiando il livello attuale. Il focus su iniziative a breve termine permetterà all'azienda di mantenere un elevato livello di flessibilità, limitando il capitale improduttivo, principalmente legato a progetti complessi e a lungo termine, al 20% degli investimenti totali. Il tasso di rendimento interno dei progetti Upstream in esecuzione ammonta al 18% e, anche in caso di calo del prezzo del petrolio del 20%, si attesterà al 16%. Per quanto riguarda i progetti nelle rinnovabili, l'Irr unlevered è compreso tra il 6 e il 9% e, attraverso operazioni di finanziamento, potrà raggiungere un livello a doppia cifra.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: