Notizie locali

Archivio

M5s: Crucioli, 'fermi su conto 6 mln restituzioni inutilizzati, Crimi si guardi allo specchio'

Di Redazione

Roma, 19 feb. (Adnkronos) - "Crimi si guarda allo specchio. Alla rapidità di espulsione di chi ha mantenuto fede ai principi del m5s non corrisponde altrettanta rapidità nell'utilizzare proficuamente i soldi delle restituzioni dei portavoce M5S. Già a gennaio segnalavo che il comitato cui versiamo le "eccedenze" dei nostri stipendi parlamentari (intestato a Crimi, Licheri e Crippa) non aveva più provveduto ad assegnare tali fondi ai cittadini bisognosi o ad enti meritevoli. L'ultimo concreto utilizzo delle nostre restituzioni risale a luglio del 2020 e sul conto giacciono inutilizzati più di 6 milioni di euro". Lo scrive su Facebook Mattia Crucioli, senatore espulso dal gruppo M5S per avere votato no alla fiducia al governo Draghi.

Pubblicità

Crucioli ripubblica il link di un vecchio post in cui "segnalavo come fosse intollerabile il ritardo nell'assegnare gli aiuti in un momento come questo in cui tanti sono in difficoltà. Siccome i solleciti verbali fatti da me e da altri colleghi ai direttivi M5S di Camera e Senato sono rimasti privi di riscontro, un paio di settimane fa ho messo per iscritto che, ove non si fosse provveduto ad utilizzare le restituzioni per esigenze concrete della collettività, avrei smesso di versare su quel fondo privato e avrei provveduto ad assegnare direttamente, mese per mese, le eccedenze del mio stipendio ad enti meritevoli".

"Poiché anche tale intimazione è rimasta inevasa, da questo mese farò da me e ve ne renderò conto. Vi allego il bonifico di 2000 euro appena effettuato all'ospedale pediatrico Giannina Gaslini, che si aggiungono ai 62.500 euro da me restituiti fino ad oggi e alla rinuncia all'indennità aggiuntiva spettante ai vicepresidenti di commissione. Vi metto anche il link con le coordinate per chi volesse effettuare eventuali ulteriori versamenti a tale ospedale, perché la mia non è una donazione ma un atto politico volto a ricordare a tutti che chi ha in eccedenza ha il dovere morale di farsi carico di chi non ha a sufficienza". Segue un post scriptum: "Appena avrò tempo, chiederò ai titolari del conto M5S di restituirmi la parte di mia competenza dei soldi che stanno ammucchiando sterilmente, al fine di provvedere senza indugio ad assegnarli alla comunità come promesso all'atto della mia candidatura. Nessun ritardo o ripensamento è più tollerabile".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: