Notizie locali

Archivio

Francia: Borne, 'Stato non ripianerà perdite Sncf per scioperi, ceda asset'

Di Redazione

Parigi, 28 gen. (Adnkronos) - Lo Stato francese non ripianerà le perdite della Sncf, le ferrovie francesi, legate agli scioperi contro la riforma delle pensioni che attualmente sono stimate intorno ai 850 milioni di euro. "Per sostenere la Sncf - sottolinea il ministro della Transizione ecologica, Elisabeth Borne - riprenderemo 35 miliardi di debito nel quinquennio. I contribuenti francesi, quindi, sono stati già fortemente messi a contribuzione". Per ripianare le perdite legate agli scioperi, quindi, sottolinea, il gruppo "potrebbe eventualmente pensare a delle cessioni in settori non indispensabili. La Sncf è presente nel trasporto su gomma, deve concentrarsi sul trasporto ferroviario".

Pubblicità

In ogni caso, aggiunge Borne, "non ridurremo gli investimenti alla Sncf. Per tanti anni non ci sono stati abbastanza investimenti soprattutto nel trasporto quotidiano. Sncf deve continuare ad investire. I francesi hanno bisogno di trasporto ferroviario per gli spostamenti quotidiani, di trasporti che funzionino meglio. Bisogna investire massicciamente".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: