Notizie locali

Archivio

**Elezioni: Conte, 'Gualtieri eleggibile, su par condicio vigilerà Agcom'**

Di Redazione

Roma, 6 feb. (Adnkronos) - "Appare evidente che la legge non contempli assolutamente tra le ipotesi di ineleggibilità e incandidabilità quella di rivestire la carica di Ministro". Lo puntualizza il premier Giuseppe Conte, rispondendo al question time di Fdi al Senato sulle elezioni suppletive per il Collegio Roma 1 della Camera dei deputati, in cui era stato eletto l'allora presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e che oggi vede candidato il responsabile del Mef Roberto Gualtieri. "In passato, nelle diverse scadenze elettorali - va avanti Conte - ministri e Presidenti del Consiglio si sono sempre presentati alle elezioni svolgendo, nei tempi e nei modi previsti dalla legge, le campagne elettorali".

Pubblicità

"Va altresì evidenziato che, per giurisprudenza costante, le disposizioni di legge che prevedono cause ostative alle cariche elettive, comportando deroghe al diritto costituzionalmente garantito di elettorato passivo - sancito dall'art. 51 della Costituzione - sono di stretta legalità e, pertanto, non suscettibili di alcuna interpretazione estensiva o analogica". "Per quanto riguarda la par condicio in campagna elettorale, menzionata dagli interroganti, essa è garantita dalla legge n. 28 del 2000, che affida all'Autorità indipendente di settore, l'Agcom, e per quanto di competenza ai Corecom regionali, il compito di assicurare il rispetto dei principi di pluralismo, obiettività e correttezza dell'informazione. Nel caso di specie, trattandosi di elezioni suppletive nella circoscrizione Lazio 1, il monitoraggio dell'informazione e della comunicazione da parte di società locali è svolto - per conto di Agcom - dal Comitato regionale per le comunicazioni, Co.re.com Lazio", puntulizza ancora il premier.

In merito poi alla programmazione televisiva e radiofonica nazionale, come sempre accaduto nei numerosi casi analoghi del passato, sarà cura dell'Agcom, nella sua costante attività di verifica svolta anche fuori dai periodi elettorali, valutare il corretto bilanciamento dei tempi dedicati alla presenza del Ministro dell'economia, indispensabile per una efficace comunicazione istituzionale dell'attività di Governo, rispetto a quelli dedicati in qualità di soggetto politico che partecipa alla consultazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: