Notizie locali

Archivio

Calabria: Bruno Bossio (Pd), 'guerra tra correnti spacciata per rinnovamento'

Di Redazione

Roma, 7 feb. (Adnkronos) - "Nel contesto dello scempio operato per sostituire Mario Oliverio, attraverso il commissariamento di ben due federazioni provinciali del Pd e la liquidazione della coalizione di centrosinistra, il risultato del 30% è stato davvero un miracolo. Ma affermare che il Pd è il primo partito in Calabria, come è stato detto all'indomani del voto, equivale a fare un'operazione di rimozione di una grave e pesante sconfitta elettorale e politica". Lo ha detto Enza Bruno Bossio intervenendo alla Direzione Pd.

Pubblicità

Frutto di "una resa dei conti tra correnti del partito" che è stata "spacciata per rinnovamento", sottolinea. "Allora, cerchiamo di essere seri. Il dato vero è che Callipo non allarga il consenso ma restringe la base elettorale. Il nodo da sciogliere per la prospettiva politica del Pd e del centrosinistra è quello di rendere credibile e compiuta l'alternativa tra riformismo e populismo. In Calabria siamo stati dalla parte del populismo e abbiamo perso. Le posizioni garantiste invece avute dal Pd in Emilia Romagna su Bibbiano ci hanno regalato un altro risultato".

"E allora la pesante sconfitta calabrese è la conferma speculare di quanto sia valida l'indicazione di un'alleanza tra i movimenti civici e le forze del centrosinistra dall'altra, come si è fatto in Emilia-Romagna".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: