Notizie locali

Archivio

Coronavirus: ecco intervento Conte a Camere, 'in Ue no compromessi a ribasso'/Adnkronos (14)

Di Redazione

(Adnkronos) - "Innanzitutto - ha ricordato - viene costituito un fondo di garanzia europeo presso la Banca Europea degli Investimenti, la BEI, dotato di 25 miliardi di euro, che dovrebbe consentire l'attivazione fino a 200 miliardi di euro di finanziamenti per gli investimenti all'interno dell'Unione. Il secondo elemento del pacchetto è il cosiddetto piano “Sure”, uno strumento di assistenza finanziaria che potrà erogare sino a 100 miliardi in linee di credito dedicate alle misure di sostegno al reddito dei lavoratori temporaneamente privi di impiego".

Pubblicità

"Questi due elementi, seppure ancora insufficienti - ha riconosciuto Conte - già si caratterizzano per un finanziamento con garanzie comuni, e quindi a tassi di interesse particolarmente bassi, per spese e investimenti da effettuare nei Paesi membri. Sul terzo elemento del pacchetto, ovvero l'attivazione di una linea di credito dedicata alle spese sanitarie ed erogata dal Meccanismo europeo di stabilità, l'ormai strafamoso Mes, si è alimentato, nelle ultime settimane, un dibattito che rischia di dividere l'Italia in opposte tifoserie".

"Insieme ad altri otto Paesi membri - ha così ricordato - l'Italia ha lanciato una sfida ambiziosa all'Europa, invitandola a introdurre nuovi strumenti per affrontare e superare al più presto questa crisi. Alcuni di questi Paesi, che hanno condiviso questa nostra impostazione, hanno dichiarato da subito, penso alla Spagna, di essere interessati al Mes, purché non abbia le rigide condizionalità applicate in altre circostanze, ma solo la condizione che l'utilizzo del finanziamento sia per far fronte alle spese sanitarie, dirette e indirette. Rifiutare la nuova linea di credito significherebbe fare un torto ai Paesi, che pure sono a noi affiancati in questa battaglia, e che intendono invece usufruirne. Resto però convinto che all'Italia serva altro".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: