Notizie locali

Archivio

Coronavirus: Gasparri, 'su scostamento Mattarella richiami governo a confronto'

Di Redazione

Roma, 25 apr. (Adnkronos) - “Lo scostamento di bilancio deve essere più ampio. Deve arrivare a 75 miliardi, come ha proposto Forza Italia. E prima di votarlo in Parlamento è indispensabile un confronto tra maggioranza e opposizione alla luce del sole. Mattarella ha evocato un dialogo tra le varie forze politiche. Ma in realtà il Presidente della Repubblica sa benissimo che il governo è stato sordo a qualsiasi richiesta delle opposizioni". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (Fi).

Pubblicità

"Lo scostamento di bilancio deve essere destinato a obiettivi precisi. Il turismo, il commercio, il mondo del lavoro autonomo, gli enti locali, le famiglie, le imprese e tante realtà del Paese devono avere erogazioni a fondo perduto. Non lo Stato strozzino che ti manda a contrarre prestiti, ma lo Stato generoso che tutela chi è stato privato di ogni reddito e di ogni entrata. Servono soldi in più per il comparto sanitario e per il comparto sicurezza-difesa. Servono scelte precise per il rilancio e la difesa del nostro turismo che passerà un 2020 drammatico. Servono impegni chiari, che devono essere scritti nel decreto aprile, che ormai sta slittando a maggio".

"Nessun voto a scatola chiusa. È giusto votare lo scostamento di bilancio, ma sapendo dove, come e quando verranno utilizzati i soldi. Finora il governo ha tradito e ingannato gli italiani. Il decreto liquidità non funziona e lo sanno benissimo. La cassa integrazione non funziona e lo sanno benissimo. Conte e i suoi ministri sono bugiardi ed incapaci. Se vogliono un sereno confronto in Parlamento discutano prima, alla luce del sole, delle scelte da fare. Forza Italia ha avanzato proposte concrete nel Parlamento e nel dialogo che si è risolto senza nessuna conseguenza positiva. Mattarella vigili e richiami un governo assolutamente inadeguato e traditore dei veri interessi degli italiani”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: